Alice nella città 2019: incontro stampa con Gianluca Giannelli e Fabia Bettini

La quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma è alle porte, e Alice nella città, sezione autonoma e parallela della kermesse capitolina, presenta un nutrito programma. Grazie a partner di sempre maggior spessore, la manifestazione, che si distingue per la totale dedizione alle nuove generazioni, può vantare in cartellone film, masterclass, incontri ed eventi, che le danno un respiro internazionale.

Alice nella città 2019: un ringraziamento ai tanti partner e l’omaggio a Raffaella Fioretta

alice nella città programma

Gianluca Giannelli è stato un fiume in piena nell’enumerare le tante iniziative proposte quest’anno da Alice nella città e nel ringraziare le tante collaborazioni: “Aumentano le collaborazioni che ci aiutano sia tecnicamente che finanziariamente, Casa Alice avrà sempre la possibilità di accogliere stampa e delegazioni, e di fare anche di più. Grazie a TIMVISION avremo una sala più grande, quindi più posti a disposizione”.

Con grande commozione ha annunciato poi che una delle due sale TIMVISION sarà dedicata a Raffaella Fioretta: “Ci manca tantissimo, per questo motivo le abbiamo intitolato una delle due sale, a lei sarebbe piaciuto tantissimo, sarà una sala dedicata al cinema italiano” che lei amava.

Alice nella città 2019: “Maleficent” preapertura internazionale, con masterclass disponibile su TIMVISION

Maleficent Signora del male angelina jolie

“É un programma enorme per le nostre capacità” ha affermato Giannelli, “con una preapertura significativa, un’anteprima internazionale, grazie al coraggio della Disney, che ci ha concesso “Maleficent”. Ci sarà un evento serale il 7 ottobre, al quale si aggiunge una masterclass rivolta ai ragazzi e alle scuole di cinema, dove i giovani avranno la possibilità di interagire con Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer, il 7 mattina dopo la conferenza stampa al cinema Adriano”.

TIMVISION, rafforza la sua collaborazione con ‘Alice nella città’, registrando la Masterclass e la rendendola disponibile in piattaforma.

Ha preso poi la parola Luca Fabiano per TIMVISION, che si è dichiarato orgoglioso dell’ etichetta di Main Cultural Partner: “Al secondo anno di partnership abbiamo subito voluto far crescere la collaborazione, col raddoppio della sala, e offrendo visibilità sulla piattaforma a tanti contenuti, come la Masterclass di “Maleficent”. Per dieci giorni verranno proposti i dieci cortometraggi in concorso, inoltre premieremo il Panorama Italia, e daremo il nostro contributo alla sua diffusione, tenendo il film vincitore per sei mesi in piattaforma. La nostra sala sarà inoltre il luogo deputato anche ad ospitare in mattinata le scuole, e due film Fuori Concorso ci vedono nella veste di produttori: “Bellissime” e “La volta buona”. Quest’anno abbiamo voluto dare molte più dimensioni alla collaborazione”.

Alice nella città 2019: tanti i nomi di richiamo in questa sezione autonoma e parallela del fe-stival romano tinta dedicata ai giovani

Playmobil the movie immagine

Come ogni anno i film sono legati da tematiche forti, come identità, consapevolezza di se stessi, resilienza. Quest’anno Alice nella città prpone un notevole aumento della presenza di documentari, ben 11, perché “il cinema del reale ci ha concesso di raccontare in maniera più profonda” tante tematiche, così come Panorama Italia “ci ha concesso di scavare in profondità, libero, carsico, indipendente”.

Saranno ben 30 i cortometraggi in concorso, dimostrando una grande vitalità del settore.

Tra i tanti nomi presenti a vario titolo segnaliamo i fratelli Dardenne, che presenteranno Fuori Concorso “La giovane età” (“Le jeoune Ahmed”), e vedranno in cartellone anche la proiezione della versione restaurata di “Rosetta”. I due cineasti incontreranno il pubblico giovedì 24 ottobre per una lezione di cinema.

Altri i film restaurati, che permetteranno al pubblico di incontrare noti registi: Giuseppe Tornatore per “Nuovo Cinema Paradiso”, Gianni Amelio per “La fine del gioco”, Gabriele Muccino per “Come te nessuno mai”, Carlo Verdone per “Compagni di scuola”.

Tra le pellicole ricordiamo “Light of My Life” di Casey Affleck, “Playmobil – The Movie”, con le voci di Cristina d’Avena e J-Ax, “Zombie Child” di Bertrand Bonello, “Son-Mother” dell’iraniana Mahanaz Mohammadi, ed il film di chiusura “Il giorno più bello del mondo” di Alessandro Siani.

Maria Grazia Bosu

02/10/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *