Alessandro Siani

Alessandro Siani è uno dei volti più conosciuti a livello nazionale che rappresenta la comicità italiana. I suoi spettacoli teatrali fanno sold-out e riesce a dare alle trasposizioni cinematografiche a cui partecipa la giusta dose di comicità.

Alessandro Siani: il 'principe abusivo' della commedia italiana

(Napoli, 17 Settembre 1975)

Alessandro Siani filmografiaAlessandro Siani non è altro che lo pseudonimo di Alessandro Esposito, il comico, attore, cabarettista, doppiatore, sceneggiatore e chi più ne ha più ne metta, ha deciso di usare Siani come nome d’arte in onore del giornalista napoletano Giancarlo Siani, assassinato dalla Camorra.

Il suo esordio è datato 1989, anno in cui partecipa alla trasmissione regionale napoletana “Telegaribaldi” in compagnia di Francesco Albanese e Peppe Laurato.

Il trio comico prende il nome di “A Testa in giù”, il cui sketch più memorabile è ambientato in una discoteca, in cui Tatore (Alessandro Siani), un ragazzo cafone e arrogante, respinge le avances della brutta e grassa Ivana (Peppe Laurato).

Alessandro Siani: la gavetta con il Cabaret e nei programmi televisivi

Passa alla televisione nazionale dopo una lunga gavetta, debuttando nel 2002 su “Bulldozer”, programma di Rai2 condotto da Federica Panicucci riportando in scena Tatore. Prende parte a “Domenica in”, condotta in quell’anno da Mara Venier e a “Guarda che Luna” in onda su Rai1 nel 2004.

I giudizi del pubblico sono positivi mentre quelli della critica mediocri, ma Siani non getta la spugna così mette in scena una serie di spettacoli teatrali che avranno, specie nel sud Italia, un successo fenomenale. Ricordiamo "Fiesta", nel Dicembre 2004, con Francesco Albanese e Carmela Nappo, seguito nel 2005 dalla tournée del suo nuovo spettacolo, "Tienimi Presente" e "Per Tutti". Nello stesso anno conduce l'edizione di "Sanremo Giovani".

Il salto con "Ti lascio perchè ti amo troppo"

Alessandro Siani filmIl vero colpo grosso però arriva nel 2006, quando approda al cinema per la prima volta in “Ti lascio perché ti amo troppo” di Francesco Martinotti, dove è Mariano, trentenne napoletano che viene lasciato dalla sua fidanzata con l’inflazionatissima frase fatta “ti lascio perché ti amo troppo” .

Per questa prima prova vince il premio Miglior Attore al Giffoni Film Festival.

Sempre nello stesso anno lo vediamo nell’immancabile cinepanettone “Natale a New York” di Neri Parenti con Christian De Sica, Massimo Ghini, Elisabetta Canalis e Sabrina Ferilli.

Nel Natale 2007 è in una nuova produzione dello stesso filone “Natale in Crociera” di Neri Parenti sempre al fianco di De Sica e della new entry Michelle Hunziker.

Il cinepanettone con De Sica, poi Siani è 'benvenuto al Sud'

Il 2010 segna l’anno del successo, “Benvenuti al Sud” (remake del francese “Giù al Nord”) esce nelle sale italiane e ottiene un ottimo riscontro dal pubblico e dalla critica, totalizzando incassi da record al botteghino: 29.873.491 €, raggiungendo il 5º posto nella classifica dei maggiori incassi in Italia di tutti i tempi.

Siani stavolta è affiancato dal comico milanese Claudio Bisio, un impiegato delle poste che dopo essersi finto disabile per ottenere una promozione viene trasferito in provincia di Napoli dove incontrerà il suo nuovo entourage di cui fa parte anche l’attore napoletano.

Da qui è tutto in discesa per Alessandro: nel 2011 dà la voce a Francesco Bernoulli nel film “Cars 2”, sequel di “Cars - Motori ruggenti” e partecipa al film “La peggior settimana della mia vita”, a fianco di Fabio de Luigi e Cristiana Capotondi nel ruolo del testimone dello sposo, Ivano.

I primi passi verso la regia

Alessandro Siani filmNel 2012 esce “Benvenuti al Nord” sequel del precedente capitolo sulle avventure della coppia Bisio-Siani, anche se ottiene buoni incassi è stroncato dalla critica perché non regge il confronto col film precedente.

Il 2013 vede il suo debutto alla regia, con il film “Il principe abusivo”, ambientato a Napoli, dove Siani si innamora della Principessa Letizia (Sarah Felberbaum). Tra gli attori troviamo l'amico Christian De Sica e la napoletana Serena Autieri.

Il film è un’autentica bomba: totalizzando 4.2 milioni di euro di incassi nei primi 4 giorni (un totale di circa 8.000 euro per sala), che gli hanno permesso di conquistare il titolo di Miglior Incasso del 2013, precedentemente attribuito a "Django Unchained".

Nel 2015 esce al cinema "Si accettano miracoli" e nel 2017 "Mister Felicità", seconda e terza prova di Siani dietro la macchina da presa, oltre che come protagonista.

Sara Catalini

Alessandro Siani Filmografia - Cinema

Alessandro Siani Sanremo

  • Ti lascio perché ti amo troppo, regia di Francesco Ranieri Martinotti (2006)
  • Natale a New York, regia di Neri Parenti (2006)
  • Natale in crociera, regia di Neri Parenti (2007)
  • La seconda volta non si scorda mai, regia di Francesco Ranieri Martinotti (2008)
  • Benvenuti al Sud, regia di Luca Miniero (2010)
  • La peggior settimana della mia vita, regia di Alessandro Genovesi (2011)
  • Benvenuti al Nord, regia di Luca Miniero (2012)
  • Il principe abusivo, regia di Alessandro Siani (2013)
  • Si accettano miracoli, regia di Alessandro Siani (2015)
  • Mister Felicità, regia di Alessandro Siani (2017)

Alessandro Siani Filmografia - Regista

  • Il principe abusivo, regia di Alessandro Siani (2013)
  • Si accettano miracoli, regia di Alessandro Siani (2015)
  • Mister Felicità, regia di Alessandro Siani (2017)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *