Ailo (2018)

  • Titolo originale: Ailo: Une odyssée en Laponie
  • Regia: Guillaume Maidatchevsky
  • Genere: Documentario, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: Francia, 2018
  • Distribuzione: Adler Entertainment
  • Data di uscita: 17 ottobre 2019

Ailo posterIl racconto dell’emozionante viaggio del piccolo Ailo, cucciolo di renna, che insieme al suo branco dovrà attraversare l’innevata Lapponia: immerso nei paesaggi mozzafiato di una natura invernale e primitiva, Ailo imparerà a crescere e a difendersi dell’insidie dei predatori.

Ailo: un viaggio glaciale che documenta la grandezza della natura

Il regista Guillaume Maidatchevsky propone un avvincente documentario naturalistico che segue le avventure di un piccolo cucciolo di renna, battezzato Ailo, che appena venuto al mondo si ritrova in contatto con una natura straordinaria. Immagini incredibili immortalano la maestosità dei paesaggi lapponi e la smisurata bellezza delle specie animali che animano questi boschi. Sedici mesi che raccontano, attraverso l’articolarsi delle quattro stagioni, la lotta alla sopravvivenza della giovane renna, che nonostante sia fragile e vulnerabile, impara a districarsi tra le bellezze e le insidie della foresta.

Ailo: un’odissea in Lapponia

La potenza e la fragilità dell’inverno lappone danno vita alle riprese del regista francese Guillaume Maidatchevsky, che ancora una volta consacra il suo operato al suo incontenibile amore per la natura. Musiche, scene suggestive e la naturale meraviglia della vita stessa costituiscono i tre cardini sul quale è costruito con maestria l’intero documentario.

Originale e vitale, la proposta di Maidatchevsky è interessante e innovativa, capace di rivolgersi ad un pubblico senza età. Ailo e gli stessi vasti paesaggi innevati sono i protagonisti indiscussi di questo progetto, senza copione né dialoghi, con un’unica voce narrante di sottofondo a spezzare il coinvolgente accompagnamento musicale, posto per ammaliare e rapire gli spettatori. Guillaume Maidatchevsky, freelance e ambientalista, ci trasmette così tutta la sua venerazione per la sacralità della natura, facendocene conoscere minuto dopo minuto le innumerevoli meraviglie.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *