Agnès Varda

Agnès Varda è una regista francese che si è dedicata al cinema d'autore e ha girato numerosi cortometraggi, dando sempre molto rilievo ai temi trattati nelle sue opere.

Agnès Varda, regista 'senza tetto né legge'

(Ixelles, 30 maggio 1928 - Parigi, 29 marzo 2019)

Agnés Varda bioLa regista Agnès Varda, il cui vero nome è Arlette, nasce il 30 maggio 1928 a Ixelles, in Belgio, ed è una delle poche donne ad aver fatto parte del gruppo originario della Nouvelle Vague francese. Di madre francese e di padre greco, Agnès passa la sua infanzia in Belgio, ma ben presto si trasferisce a Parigi dove, giovanissima, si occupa di fotografia al Theatre National Populaire di Jean Vilar, il creatore del Festival di Avignone. In questo ambiente artisticamente stimolante incontra il regista Jacques Demy, che successivamente diventerà suo marito.

Nel 1954 gira il suo primo film a bassissimo budget, “La Pointe Courte”. I suoi amici Philip Noiret e Alain Resnais partecipano al progetto in qualità rispettivamente di protagonista e di montatore. Cinque anni più tardi, in piena esplosione della Nouvelle Vague, la Varda gira “Cléo dalle 5 alle 7” (1962), un affascinante ritratto femminile di una cantante ribelle che vagabonda per Parigi in attesa di sapere dai medici se ha una malattia mortale. Il film ha un enorme successo anche grazie all’eccellente interpretazione di una magnetica Corinne Marchand.

Durante gli anni Sessanta, Agnès Varda gira numerosi altri film e cortometraggi che sono molto rappresentativi dell’atmosfera sperimentale e impegnata della Nouvelle Vague francese. I suoi lavori affrontano spesso tematiche riguardanti la condizione femminile o la società più in generale.

Dopo i tumulti del maggio 1968, decide di trasferirsi a Los Angeles, dove soggiorna fino al 1970 e realizza “Lions Love” (1969). Durante il suo primo periodo a Los Angeles, la Varda ha l’occasione di diventare amica del leader dei Doors, Jim Morrison, che a suo tempo aveva studiato cinema all’UCLA. Grazie a ciò la Varda sarà una delle poche persone ad essere presenti alla sepoltura di Jim Morrison nel cimitero parigino del Père Lachaise, nel 1971.

Agnès Varda colpisce al Festival di Venezia

Agnés Varda registaVive poi in Francia per qualche anno e, dal 1979 al 1981, ritorna ancora una volta a Hollywood per girare due documentari sul graffitismo, un fenomeno artistico che allora era assolutamente d’avanguardia (artisti come Basquiat e Keith Haring faranno le loro prime grandi mostre solo verso i primi anni Ottanta).

Nel 1985 con il suo “Senza tetto né legge”, interpretato magnificamente da Sandrine Bonnaire, vince il Leone d’Oro al Festival di Venezia, il maggior riconoscimento ufficiale ottenuto durante la sua carriera registica. Il film racconta parte dalla morte misteriosa di una ragazza vagabonda e poi ne ricostruisce la storia in flash-back.

Nel 1990, dopo la morte prematura del marito, Jacques Demy, realizza "Garage Demy" (1991), "Les demoiselles out en 25 ans" (1993), "L'Universe de Jacques Demy" (1995), in cui celebra l'universo artistico del marito scomparso. Dopo una pausa durata cinque anni, la Varda torna dietro la macchina da presa agli inizi del XXI secolo, iniziando a prediligere la regia di documentari; tra questi ricordiamo: “Les Glaneurs et la glaneuse... deux ans après” (2002), “Ydessa, les ours et etc.” (2004) e “Cinévardaphoto” (2004).

All’età di ottant’anni, ormai diventata una delle decane del cinema francese, Agnès Varda continua a dedicarsi all’arte e alla Settima Arte con spirito sperimentale, come  dimostra nella sua video installazione al Panthéon di Parigi che commemorava i Giusti fra le nazioni francesi. Nel 2008 realizza un originale autoritratto nel documentario "Les plages d'Agnès".

L'artista si spegne a quasi 90 anni il 29 Marzo del 2019.

Fabio Benincasa

Agnès Varda Filmografia - Cinema

Agnés Varda filmografia

 

  • La pointe courte (1954)
  • Cleo dalle 5 alle 7 (1961)
  • Il verde prato dell'amore (1965)
  • Les créatures (1966)
  • Lontano dal Vietnam (1967)
  • Senza tetto né legge (1985)
  • Jane B. par Agnès Varda (1987)
  • Kung Fu Master (1988)
  • Garage Demy (1991)
  • Les cent et une nuits de Simon Cinéma (1995)
  • Les Plages d'Agnès (2008)

Agnès Varda Filmografia - Cortometraggi

  • Ô saisons, ô châteaux (1957)
  • L'Opéra-Mouffe (1958)
  • Du côté de la côte, (Documentario) (1958)
  • Les fiancés du pont Mac Donald (1961)
  • Salut les cubains (1963)
  • Elsa la rose (1965)
  • Les Demoiselles ont eu 25 ans (1993)
  • L'Univers de Jacques Demy (1995)
  • Les Glaneurs et la glaneuse (2000)
  • Les Glaneurs et la glaneuse... deux ans après (2002)
  • Le Lion volatil (2003)
  • Ydessa, les ours et etc. (2004)
  • Cinévardaphoto (2004)
  • Der Viennale '04-Trailer (2004)
  • Quelques veuves de Noirmoutier (2005)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *