A 30 secondi dalla fine (1985)

  • Titolo originale: Runaway Train
  • Regia: Andrei Konchalovsky
  • Cast: Jon Voight, Rebecca De Mornay, Eric Roberts, Kenneth McMillan, Stacey Pickren. John P. Ryan, Danny Trejo, John Bloom, Tommy 'Tiny' Lister, Kyle T. Heffner, Wally Rose, Michael Lee Gogin, John Fountain, Don Pugsley, T. K. Karter, Walter Wyatt, Edward Bunker, Reid Cruickshanks, Norton E. Warden, John Otrin, Norman Alexander Gibbs, Dennis Ott, Big Yank, Dana Belgarde, Diane Erickson
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 111 minuti
  • Produzione: USA, 1985
  • Distribuzione: DLF
  • Data di uscita: 6 dicembre 1985

A 30 secondi dalla fine - posterDue malviventi evadono dal carcere dell’Alaska e riescono a salire su un treno. Il macchinista muore di crepacuore e il treno continua la sua corsa irrefrenabile.

A 30 secondi dalla fine: il successo della nona opera di Andrei Konchalovsky

"A 30 secondi dalla fine" è la nona opera di Andrei Konchalovsky, regista russo di "Zio Vanja", "La romanza degli innamorati" e "Siberiade". Il film fu presentato al Festival di Cannes del 1986 e ottenne un riscontro molto positivo.

L'interprete principale del film è Jon Voight ("Heat - La sfida", "Pearl Harbor", "The Manchurian Candidate", "Glory Road"), che per questo ruolo ottenne un Golden Globe per Miglior attore in un film drammatico e una candidatura agli Oscar per Miglior attore protagonista, insieme a Eric Roberts ("Testimone involontario", "Six - La corporazione", "Last Shot", "Il cavaliere oscuro", "Vizio di forma"), che per "A 30 secondi dalla fine" ha ottenuto una candidatura agli Oscar e una ai Golden Globe per Miglior attore non protagonista. Inoltre, nel cast vi sono anche Rebecca De Mornay ("2 single a nozze", "Mother's Day", "Il primo amore non si scorda mai") e Edward Bunker ("Le Iene", "Somebody to Love - Qualcuno da amare", "L'altra sporca ultima meta").

Proprio Bunker curò personalmente la sceneggiatura di "A 30 secondi dalla fine", con la collaborazione di Ryuzo Kikushima, Djordje Milicevic, Hideo Oguni e Paul Zindel.

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *