13dici a tavola (2004)

13dici a tavola (2004)

13dici a tavola locandinaAttraverso i ricordi di Giulio, ormai uomo di mezza età, si compie un viaggio nell’Italia degli anni ’60. Tornato in Toscana con sua figlia Daria nella splendida villa cinquecentesca dove da ragazzo trascorreva le sue estati assieme ai cugini, con l’intenzione di venderla, il protagonista è vinto dai ricordi e dalla nostalgia per quella gioventù ormai passata.

È l’estate del ’64 quando lì, diciassettenne, Giulio scopre per la prima volta il vero amore. Nella casa in cui vive con la sua numerosa famiglia viene a trascorrere le vacanze dalla Germania una bellissima ragazza, di nome Anna, figlia di una cara amica della madre. Da subito la giovane accende le attenzioni di tutti i ragazzi: Giulio, follemente innamorato di lei, insieme a Pietro, Roberto e Furio entrano in forte competizione fra loro e organizzano una sorta di gara che ha persino un premio. Chi di loro riesce a conquistarla e a spingersi più in là?

13dici a tavola: un simpatico viaggio negli anni 60′

Enrico Oldoini, regista di film comici tutti italiani diventati dei veri cult, come “Vacanze di Natale ’90” e “Vacanze di Natale ’91”, torna sul grande schermo dopo sei anni di assenza (“Un bugiardo in paradiso”, 1998) con una commedia che porta lo spettatore indietro nel tempo, in un’atmosfera nostalgica e invasa dai ricordi: l’estate toscana degli anni 60′, fatta di giri in lambretta per la campagna, di giornate al mare e di ragazzi curiosi, pieni di vita, desiderosi di compiere le loro prime esperienze da adolescenti.

“13dici a tavola” è una pellicola leggera che presenta un cast, molto amato dal pubblico, dai grandi nomi come Giancarlo Giannini e Alessandro Benvenuti, la simpatica Angela FinocchiaroNicolas VaporidisKasia Smutniak e molti altri. La storia si concentra anche sul concetto di famiglia, dei parenti sicuramente chiassosi, numerosi, persone particolari e a volte strane ma che mostrano alla perfezione il calore e l’affetto delle grandi case italiane.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *