Steve Buscemi

Attore, regista, sceneggiatore, doppiatore e produttore cinematografico statunitense, Steve Buscemi, all'anagrafe Steven Vincent Buscemi vanta di titoli e collaborazioni con nomi importantissimi

Steve Buscemi, la iena dalla battuta pronta 

(New York City, 13 dicembre 1957)

Steve Buscemi Biografia

Nato a New York il 13 dicembre del 1957, Steve Buscemi è cresciuto a Long Island e ha studiato recitazione al Lee Strasberg Institute. Dopo aver fatto il pompiere per quattro anni, ottiene una parte di rilievo in “Parting Glances” (1986) di Bill Sherwood, uno dei primi film che ha trattato di Aids.

Amico di Jim Jarmusch, è diretto da lui in “Coffee and Cigarettes II” (1989) e in “Coffee and cigarettes” del 2003 con Tom Waits e Roberto Benigni.

Steve Buscemi tra i Coen e Tarantino

Molti dei suoi ruoli migliori gli vengono forniti dalle pellicole dei fratelli Coen, come “Barton Fink – E’ successo a Hollywood” (1991), “Fargo” (1996), “Il grande Lebowski” (1997), fino al recentissimo film collettivo “Paris, Je t’aime” (2006).

Per Quentin Tarantino è stato Mister Pink nella pellicola “Le iene” (1992), per cui ha avuto il premio della IFP Spirit Awards e ha recitato in “Pulp Fiction” (1994).

Ma è “Ghost World” (2001), di Terry Zwigoff, a regalare a Steve il suo ruolo più importante, quello di Seymour, timido commerciante di dischi alle prese con Enid ragazzina terribile che affronta il mondo con la sua amica Rebecca. Per questo personaggio ha ricevuto una nomination come Miglior Attore non Protagonista ai Golden Globe nel 2002.

Steve Buscemi, l'esordio alla regia

L’esordio vero e proprio alla regia, dopo un cortometraggio nel 1992, è con “Mosche da bar” del 1996, ritratto di un’umanità sgualcita dietro ad un bancone di bar. Seguiranno in televisione alcuni episodi de “I Sopranos” (2001 – 2006) e nel 2000 “Animal Factory”, ambientato in un carcere.

Presentato al Festival di Locarno nel 2005, non è invece particolarmente riuscito “Lonesome Jim”. Sempre nel 2005 Buscemi è tra gli interpreti del film di Turturro prodotto dai Coen “Romance & Cigarettes”, storia di un uomo che si divide tra il matrimonio e la passione.

L’ultima sua regia è il remake Usa di “Interview” (2007) del regista olandese Theo Van Gogh. Passato a Berlino nel 2007 la pellicola è scritta e interpretata da Buscemi con la bionda Sienna Miller.

Steve Buscemi, il ritorno sul grande schermo come attore

Nel 2009 lo vediamo nuovamente sul grande schermo in diverse pellicole: "Rage", "John Rabe", "Youth in Revolt", "Saint John of Las Vegas", "Oltre le regole - The Messenger" e presta la propria voce per "G-Force - Superspie in missione"; l'anno successivo è impegnato nella commedia "Un week end da bamboccioni" e in "The Chosen One", nonché nella serie tv statunitense "Boardwalk Empire", ideata dal cretaore de "I Soprano".

"Boardwalk Empire" ha debuttato il 19 settembre 2010 negli Stati Uniti, mentre in Italia è stato presentato fuori concorso al Festival di Roma e trasmesso da Sky.

L' interpretazione nella serie gli ha fatto vincere il 16 gennaio 2011 il Golden Globe come Miglior attore in una serie drammatica.

Si è messo poi in viaggio verso Menfi (in provincia di Agrigento) per riscoprire le sue radici familiari.

Nel 2012 è nel prestigioso cast dell’adattamento cinematografico firmato Walter Salles del famoso romanzo di Jack Kerouac “On the road”; mentre l’anno seguente affianca Steve Carell nella commedia “The Incredible Burt Wonderstone” e ritrova Adam Sandler nel sequel di “Un weekend da bamboccioni”.

Tra i pregi del simpatico attore si può sicuramente annoverare il coraggio: infatti Buscemi è stato tra i pompieri volontari che hanno prestato servizio subito dopo l’attentato alle torri gemelle dell’11 settembre 2001.

Ivana Faranda

Steve Buscemi Filmografia - Cinema

Steve Buscemi Filmografia

  • The Way It Is, regia di Eric Mitchell (1984)
  • Tommy’s, regia di Barry Ellsworth (1985)
  • Parting Glances, regia di Bill Sherwood (1986)
  • Sleepwalk, regia di Sara Driver (1986)
  • No Picnic, regia di Philip Hartman (1987)
  • L’ultimo round, regia di James Lemmo (1987)
  • Arena Brains, regia di Robert Longo (1988)
  • Chiamami di notte, regia di Sollace Mitchell (1988)
  • Laura, regia di Peter Ily Huemer (1988)
  • Il segreto della piramide d’oro, regia di Ken Kwapis (1988)
  • Urla di mezzanotte, regia di Matthew Chapman (1988)
  • Coffee and Cigarettes II, regia di Jim Jarmusch (1989)
  • New York Stories, episodio Lezioni dal vero, regia di Martin Scorsese (1989)
  • Schiavi di New York, regia di James Ivory (1989)
  • Mystery Train – Martedì notte a Memphis, regia di Jim Jarmusch (1989)
  • I maledetti di Broadway, regia di Howard Brookner (1989)
  • Borders (Film TV) (1989)
  • Force of Circumstance, regia di Liza Bear (1990)
  • I delitti del gatto nero, regia di John Harrison (1990)
  • King of New York, regia di Abel Ferrara (1990)
  • Crocevia della morte, regia di Joel ed Ethan Coen (1990)
  • Life Is Nice, regia di Forest Wise (1991)
  • Zandalee, regia di Sam Pillsbury (1991)
  • Barton Fink – È successo a Hollywood, regia di Joel ed Ethan Coen (1991)
  • Billy Bathgate – A scuola di gangster, regia di Robert Benton (1991)
  • What Happened to Pete, regia di Steve Buscemi (1992)
  • In the Soup – Un mare di guai, regia di Alexandre Rockwell (1992)
  • Le iene, regia di Quentin Tarantino (1992)
  • CrissCross, regia di Chris Menges (1992)
  • Come difendersi dalla mamma, regia di Jonathan Wacks (1993)
  • Claude, regia di Cindy Lou Johnson (1993)
  • Sol levante, regia di Philip Kaufman (1993)
  • Un pezzo da 20, regia di Keva Rosenfeld (1993)
  • L’ultimo fuorilegge, regia di Geoff Murphy (Film TV) (1993)
  • The Adventures of Pete & Pete (Film TV) (1993)
  • Floundering, regia di Peter McCarthy (1994)
  • Mister Hula Hoop, regia di Joel ed Ethan Coen (1994)
  • Airheads – Una band da lanciare, regia di Michael Lehmann (1994)
  • Who Do I Gotta Kill?, regia di Frank Rainone (1994)
  • Somebody to Love – Qualcuno da amare, regia di Alexandre Rockwell (1994)
  • Pulp Fiction, regia di Quentin Tarantino (1994) – cameo
  • Alla ricerca di Jimmy, regia di Sam Henry Kass (1994)
  • Si gira a Manhattan, regia di Tom DiCillo (1995)
  • Billy Madison, regia di Tamra Davis (1995) – non accreditato
  • Dead Man, regia di Jim Jarmusch (1995) – non accreditato
  • Cosa fare a Denver quando sei morto, regia di Gary Fleder (1995)
  • Desperado, regia di Robert Rodríguez (1995)
  • Fargo, regia di Joel ed Ethan Coen (1996)
  • Mosche da bar, regia di Steve Buscemi (1996)
  • Kansas City, regia di Robert Altman (1996)
  • Fuga da Los Angeles, regia di John Carpenter (1996)
  • Black Kites, regia di Jo Andres (1996)
  • Con Air, regia di Simon West (1997)
  • Bionda naturale, regia di Tom DiCillo (1997)
  • Prima o poi me lo sposo, regia di Frank Coraci (1998) – non accreditato
  • Il grande Lebowski, regia di Joel ed Ethan Coen (1998)
  • Gli imbroglioni, regia di Stanley Tucci (1998)
  • Armageddon, regia di Michael Bay (1998)
  • Louis & Frank, regia di Alexandre Rockwell (1998)
  • Big Daddy – Un papà speciale, regia di Dennis Dugan (1999)
  • Animal Factory, regia di Steve Buscemi (2000)
  • 28 giorni, regia di Betty Thomas (2000)
  • Ghost World, regia di Terry Zwigoff (2000)
  • Double Whammy, regia di Tom DiCillo (2001)
  • La zona grigia, regia di Tim Blake Nelson (2001)
  • Unico testimone, regia di Harold Becker (2001)
  • Deadrockstar (2002)
  • 13 Moons, regia di Alexandre Rockwell (2002)
  • The Laramie Project, regia di Moisés Kaufman (2002)
  • Love In the Time of Money, regia di Peter Mattei (2002)
  • Mr. Deeds, regia di Steven Brill (2002)
  • Spy Kids 2 – L’isola dei sogni perduti, regia di Robert Rodríguez (2002)
  • Spy Kids – Missione 3D: Game Over, regia di Robert Rodríguez (2003)
  • Coffee and Cigarettes (2003) – segmento Twins
  • Big Fish – Le storie di una vita incredibile, regia di Tim Burton (2003)
  • Who’s the Top?, regia di Jennie Livingston (2005)
  • The Island, regia di Michael Bay (2005)
  • Romance & Cigarettes, regia di John Turturro (2005)
  • Risen (2005)
  • Art School Confidential – I segreti della scuola d’arte, regia di Terry Zwigoff (2006)
  • Paris, je t’aime (2006) – segmento 1st arrondissement
  • Manuale d’infedeltà per uomini sposati, regia di Chris Rock (2007)
  • Delirious – Tutto è possibile, regia di Tom DiCillo (2007)
  • Io vi dichiaro marito e… marito, regia di Dennis Dugan (2007)
  • Interview, regia di Steve Buscemi (2007)
  • Handsome Harry, regia di Bette Gordon (2009)
  • I Knew It Was You, regia di Richard Shepard (Documentario) (2009)
  • Rage, regia di Sally Potter (2009)
  • John Rabe, regia di Florian Gallenberger (2009)
  • Oltre le regole – The Messenger, regia di Oren Moverman (2009)
  • Youth in Revolt, regia di Miguel Arteta (2009)
  • Saint John of Las Vegas, regia di Hue Rhodes (2010)
  • Un weekend da bamboccioni, regia di Dennis Dugan (2010)
  • Fight for Your Right Revisited (2010) – cameo
  • The Chosen One, regia di Rob Schneider (2010)
  • Pete Smalls Is Dead, regia di Alexandre Rockwell (2010)
  • Rampart, regia di Oren Moverman (2011)
  • On the Road, regia di Walter Salles (2012)
  • Burt Wonderstone, regia di Don Scardino (2013)
  • Un weekend da bamboccioni 2, regia di Dennis Dugan (2013)
  • The Cobbler, regia di Thomas McCarthy (2014)
  • The Ridiculous 6, regia di Frank Coraci (2015)
  • Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer, regia di Joseph Cedar (2016)

Steve Buscemi Filmografia - Televisione

  • Not Necessarily the News (Serie TV) 3 episodi (1983-1986)
  • Miami Vice (Serie TV) 1 episodio (1986)
  • Un giustiziere a New York (Serie TV) 1 episodio (1987)
  • Le nuove avventure di Guglielmo Tell (Serie TV) 1 episodio (1988)
  • Colomba solitaria, regia di Simon Wincer (Miniserie TV) (1989)
  • Monsters (Serie TV) 1 episodio (1990)
  • Against the Law (Serie TV) 1 episodio (1990)
  • Avvocati a Los Angeles (Serie TV) 1 episodio (1991)
  • Innamorati pazzi (Serie TV) 1 episodio (1992)
  • Racconti di mezzanotte (Serie TV) 1 episodio (1993)
  • Saturday Night Live (Serie TV) 3 puntate (1994-2000)
  • Homicide, Life on the Street (Serie TV) 1 episodio (1995)
  • The Drew Carey Show (Serie TV) 1 episodio (1998)
  • I Soprano (Serie TV) 12 episodi (2004-2006)
  • 30 Rock (Serie TV) 5 episodi (2007-2012)
  • E.R. – Medici in prima linea (Serie TV) 1 episodio (2008)
  • Boardwalk Empire – L’impero del crimine (Serie TV) (2010-2014)
  • Portlandia - serie TV, 2 episodi (2011-2014)
  • My Depression, regia di Robert Marianetti, Elizabeth Swados e David Wachtenheim - film TV (2014)
  • Horace and Pete – webserie (2016-in corso)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *