Rob Lowe

Rob Lowe è un attore statunitense celebre per ruoli comici e divertenti che hanno fatto ridere gli spettatori da tutto il mondo.

Rob Lowe, il meno fortunato 'della 56a strada'

(Charlottesville, Virginia, 17 marzo 1964)

Rob Lowe

Idolo delle teenager degli anni ’80, Robert Hepler Lowe nasce a Charlottesville, in Virginia, il 17 marzo del 1964. La madre insegna, il padre è avvocato e anche il fratello Chad ha la sua stessa inclinazione: recitare.

Fin da piccolo Rob Lowe partecipa a numerosi spot televisivi e ad alcune serie tv americane, come “A New Kind of Family” (1979), ma la consacrazione arriva nel 1983 con “I ragazzi della 56a strada”, di Francis Ford Coppola, che passa alla storia non solo come film cult della sua generazione, ma anche per aver lanciato tante altre giovani star in un solo colpo: Ralph Macchio, Matt Dillon, Patrick Swayze e Tom Cruise.

Ancora successi negli anni '80

Le ragazze lo adorano ed affollano i botteghini per rivederlo, lo stesso anno, nel meno noto “Class” e anche negli anni successivi, in cui Rob Lowe partecipa a pellicole che spesso tuttavia non riescono a mantenere l’alto livello di partenza ottenuti con Coppola: “Hotel New Hampshire” (1984), “Oxford University” (1984), il noto “St. Elmo's Fire” (1985), “Spalle larghe” (1986).

E ancora“A proposito della notte scorsa” (1986), “Square Dance - Ritorno a casa” (1987), “Illegalmente tuo” (1988), “Masquerade” (1988). Proprio nel 1988 l’allora membro del Brat Pack si ritrova al centro di uno scandalo: Rob, infatti, circuisce una minorenne e la persuade ad effettuare riprese con lui durante alcune scene di sesso orgiastico. L’opinione pubblica lo allontana dal grande schermo per un paio d’anni ma non ne segna il definitivo declino.

Ritorna, infatti, con “Cattive compagnie” (1990), “Fusi di testa” (1992), “Frank e Jesse” (1994), “Tommy Boy” (1995), “L'ombra del nemico” (1997), “Contact” (1997), “Rischioso inganno” (1997). Per riavere il successo precedente, però, o almeno una parte, deve attendere fino al 1999, in cui recita in “Austin Powers: La spia che ci provava” (1999).

Si consola nel frattempo con alcune serie televisive: “L'ombra dello scorpione” (1994) e “The West Wing” (1999 - 2006). Negli ultimi dieci anni ha assecondato questo trend, affiancando cinema e tv, con ruoli sul grande schermo dosati sapientemente dal suo agente, e parti televisive nelle quali può mostrare al meglio il fascino che, non più teenager, ha comunque mantenuto intatto.

I lavori più recenti

Tra i suoi lavori ricordiamo: “Austin Powers in Goldmember” (2002), “Una hostess tra le nuvole” (2003), “Salem's Lot” (miniserie tv, 2004), “Beach Girls” (miniserie tv, 2005), “Thank You for Smoking” (2005), “Un giorno perfetto” (2006), “Brothers & Sisters” (serie tv, 2006 - 2010). Nel 2009 lavora accanto a Jennifer Garner in "Il primo dei bugiardi".

Nel 2011 Rob Lowe partecipa ad alcuni episodi della fortunata serie "Californication" per poi prendere parte, sempre per la tv a "Parks and Recrations" (2010 - 2011). Nel 2014 è nel cast di “Sex Tape - Finiti in rete”, insieme a Cameron Diaz e Jason Segel.

Claudia Resta

Rob Lowe Filmografia - Attore

Rob Lowe 1

Cinema

  • Class, regia di Lewis John Carlino (1983)
  • I ragazzi della 56ª strada, regia di Francis Ford Coppola (1983)
  • Hotel New Hampshire, regia di Tony Richardson (1984)
  • Oxford University, regia di Robert Boris (1984)
  • St. Elmo's Fire, regia di Joel Schumacher (1985)
  • Spalle larghe, regia di Peter Markle ( 1986)
  • A proposito della notte scorsa... , regia di Edward Zwick (1986)
  • Square Dance - Ritorno a casa, regia di Daniel Petrie (1987)
  • Illegalmente tuo, regia di Peter Bogdanovich (1988)
  • Masquerade, regia di Bob Swaime (1988)
  • Cattive compagnie, regia di Curtis Hanson (1990)
  • Fusi di testa, regia di Phenelope Spheeris (1992)
  • Frank e Jesse, regia di Peter Segal (1994)
  • Tommy Boy, regia di Robert Boris (1995)
  • L'ombra del nemico, regia di Joakim Ersgard (1997)
  • Contact, regia di Robert Zemeckis (1997)
  • Rischioso inganno, regia di Jean Pellerin (1997)
  • Austin Powers: La spia che ci provava, regia di Jay Roach (1999)
  • Austin Powers in Goldmember, regia di Jay Roach (2002)
  • Una hostess tra le nuvole, regia di Bruno Barreto (2003)
  • Thank You for Smoking, regia di Jason Reitman (2005)
  • Un giorno perfetto, regia di Peter Levin (2006)
  • Il primo dei bugiardi, regia di Ricky Gervais con Matthew Robinson (2009)
  • I Melt with You, regia di Mark Pellington (2011)
  • Breakaway, regia di Robert Lieberman (2011)
  • Knife Fight, regia di Bill Guttentag (2012)
  • Sex Tape - Finiti in rete, regia di Jake Kasdan (2014)
  • The Interview, regia di Evan Goldberg e Seth Rogen (2014) - cameo
  • Monster Trucks, regia di Chris Wedge (2017)

Televisione

  • A New Kind of Family (Serie TV, 11 episodi) (1979-1980)
  • L'ombra dello scorpione (Miniserie TV, 4 episodi) (1994)
  • Vite violate, regia di Robert Allan Ackerman (Film TV) (1998)
  • Atomic Train - Disastro ad alta velocità (Film TV) (1999)
  • Framed - La trappola, regia di Daniel Petrie Jr. (Film TV) (2002)
  • The Lyon's Den (Serie TV, 13 episodi) (2003)
  • Salem's Lot (Miniserie TV, 2 episodi) (2004)
  • Perfect Strangers - Tutti i numeri dell'amore, regia di Robin Shepperd (Film TV) (2004)
  • Beach Girls - Tutto in un'estate (Miniserie TV, 6 puntate) (2005)
  • Dr. Vegas (Serie TV, 10 episodi) (2004-2006)
  • Un giorno perfetto, regia di Peter Levin (Film TV) (2006)
  • West Wing - Tutti gli uomini del Presidente (Serie TV, 82 episodi) (1999-2006)
  • Il caso Jennifer Corbin, regia di Norma Bailey (Film TV) (2009)
  • Brothers & Sisters – Segreti di Famiglia (Serie TV, 78 episodi) (2006-2010)
  • Californication (Serie TV, 4 episodi) (2011-2012)
  • Dietro i candelabri, regia di Steven Soderbergh (Film TV) (2013)
  • Parks and Recreation (Serie TV, 75 episodi) (2010-2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *