MIKE NICHOLS - BIOGRAFIA
 venerdì 19 dicembre 14 - 17:19








Ricerca personalizzata

Mike Nichols - Biografia

Mike Nichols, 'il laureato' di Hollywood

(Berlino, 6 Novembre 1931)

Mike Nichols, nato a Berlino il 6 novembre 1931, è uno dei veterani di Hollywood. Il suo vero nome è Michael Igor Peschkowsky. I suoi genitori sono ebrei russi espatriati in Germania a causa della rivoluzione.

A Berlino suo padre frequenta i circoli intellettuali degli esuli russi, intrattenendo rapporti d’amicizia con Vladimir Nabokov, l’autore di “Lolita”.

Nel 1939, i Peschkowsky devono fuggire ancora una volta a causa dell’avvento del nazismo in Germania e scelgono, come Nabokov, di rifugiarsi negli Stati Uniti. Il giovane Mike frequenta l’università a Chicago per poi cominciare, col suo nuovo nome, una carriera teatrale in campo comico con i Compass Players, una compagnia passata alla storia della commedia negli USA.

Negli anni Cinquanta, Nichols lavora anche per la radio e forma un duo comico con l’attrice Elaine May, riscuotendo un certo successo a Broadway. Diventa amico del regista Arthur Penn e, all’inizio degli anni Sessanta, comincia ad interessarsi anche di regia teatrale, mettendo in scena famose commedie come “A piedi nudi nel parco” o “La strana coppia”.

Nel 1966, visto il suo successo in campo teatrale, la Warner gli propone di passare dietro la macchina da presa per una riduzione della pièce “Chi ha paura di Virginia Woolf”, con l’eccezionale coppia Liz Taylor - Richard Burton. Il film risente del nuovo clima sociale degli anni Sessanta con un uso, per allora estremo, di parolacce e allusioni sessuali. Le controversie sollevate sono innumerevoli, ma lo scandalo porta anche 13 nomination al premio Oscar, fruttando un premio come Miglior Attrice alla Taylor.

Nichols si conferma come l’interprete della controcultura ribelle degli anni Sessanta già l’anno dopo, confezionando quello che è sicuramente il suo lavoro più conosciuto: “Il laureato” (1967), con un giovane Dustin Hoffman e con l’affascinante Anne Bancroft.

L’estremo successo della pellicola lancia la carriera di Hoffman, oltre a rendere una hit internazionale la famosa canzone “Mrs Robinson” di Simon e Garfunkel, che firmano la colonna sonora. La notte degli Oscar non delude Nichols che vince l’ambito premio come Miglior Regista ed è proiettato nell’empireo di Hollywood.

Dopo l’anti-militarista “Comma 22” (1970), ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, ma che allude pesantemente al Vietnam, Nichols torna a fare scandalo con “Conoscenza carnale” (1971), magistrale interpretazione di Jack Nicholson e Candice Bergen. Il film si occupa apertamente di sessualità e relazioni uomo-donna in maniera tale che finisce per essere denunciato e sequestrato in più parti degli Stati Uniti. Allo stesso tempo i processi intentati contro il lungometraggio vengono definitivamente chiusi dall’intervento della Corte Suprema, che ne sancisce l’artisticità e dunque la non-oscenità.

Trascorsi gli anni ruggenti della controcultura hippie, Nichols sembra perdere in parte la sua vena, ma è ancora in grado, nel 1983, di firmare un successo come “Silkwood” con Meryl Streep nella parte di un’impiegata di una centrale nucleare che viene uccisa perché non riveli la pericolosità dell’impianto. Nel 1986 il regista americano rinnova il suo sodalizio con Jack Nicholson in “Affari di cuore”, dove dirige nuovamente anche Meryl Streep e, successivamente, trasformandolo in un lupo mannaro, in “Wolf – La bestia è fuori” (1994).

Nel frattempo firma la regia di “Una donna in carriera” (1988), con Harrison Ford e Sigourney Weaver, “Cartoline dall’inferno” (1990), con una sempre splendida Shirley MacLaine, e “A proposito di Henry” (1991), dove ritrova un commovente Harrison Ford.

Successo internazionale è stato “Closer” (2004), con un cast all-star che include Jude Law, Natalie Portman, Julia Roberts e Clive Owen, nel quale il regista torna a occuparsi del mondo complesso delle relazioni sentimentali e sessuali.

Molto più politico e graffiante il tema del suo lavoro del 2007, “La guerra di Charlie Wilson”, interpretato da Tom Hanks e Julia Roberts, in cui si rivela come la presa di potere dei Talebani in Afghanistan sia in realtà stata appoggiata dal governo americano ai tempi della Guerra Fredda.

Fabio Benincasa



Ultimi aggiornamenti

Scrivi il tuo commento sulla pagina
'Mike Nichols - Biografia '


Il tuo nome (facoltativo)

Contatti

Per contattare la redazione del sito Ecodelcinema scrivere all'indirizzo email redazione@ecodelcinema.com

 


Mike Nichols - Filmografia




News Produzioni

Gossip

Conferenze Stampa

Festival

Premi

Prossimamente al cinema

Serie tv

Approfondimenti

New Trailer e Clip

Archivio Biografie

Archivio Recensioni

Schede Film

Spettacolo e Attualità

Visto in tv

Filmografia

Buon Compleanno Vip

Colonne Sonore

Storia del cinema e Cult

Produzioni

Distribuzioni

Notizie

Compleanni vip

Cinema e pubblicità

Ecodelcinema su Facebook

Ecodelcinema su Youtube

Privacy


 
Le foto presenti su Ecodelcinema.com sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail redazione@ecodelcinema.com che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.
Ecodelcinema.com - Registrazione al Tribunale di Roma n.79/2009 del 11/03/2009

www.ecodelcinema.com di Eco del Cinema - email redazione@ecodelcinema.com -

policy privacy cookie