Fabrizio De André – Principe Libero (2018)

  • Regia: Luca Facchini
  • Cast: Luca Marinelli, Ennio Fantastichini, Valentina Bellè, Elena Radonicich, Matteo Martari, Davide Iacopini
  • Genere: Biografico, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: Nexo Digital
  • Data di uscita: 23 gennaio 2018

Fabrizio De André - Principe libero locandina ufficialeCon "Fabrizio De André - Principe Libero" Luca Marinelli ("Non essere cattivo", "Lo chiamavano Jeeg Robot"), diretto da Luca Facchini, rende omaggio a uno dei cantautori più celebri del panorama musicale italiano del secolo scorso, rivivendo sul grande schermo la vita dell'artista.

"Principe Libero": ritratto di un'icona

Protagonista della pellicola non è soltanto la vita del cantautore, ma la sua irrefrenabile ricerca di libertà, una libertà tanto artistica quanto morale, che lo spinse sempre a trattare i temi più disparati e a prendere le parti dei diversi così come degli ultimi. Sempre quella voglia di libertà fece di Fabrizio De André il portavoce di valori quali tolleranza e amore, presenti costantemente nelle proprie canzoni.

"Fabrizio De André - Principe Libero" è un vero e proprio ritratto del cantautore, scomparso l'11 gennaio del 1999 a causa di un carcinoma polmonare.

Ripercorrendo tutte le tappe della storia di De André, si rivivono le emozioni legate alle prime canzoni, alle prime imbarazzate esibizioni in televisione, alle amicizie (come quella con Paolo Villaggio e Luigi Tenco), per arrivare anche ai terribili giorni del sequestro (dal 27 agosto al 22 dicembre del 1979) e al successivo ritorno sul palco.

Le vicende biografiche di Fabrizio De André sono arricchite da un'esaustiva rappresentazione della sua personalità e umanità. La cosiddetta "Voce di Dio" (come lo definì Fernanda Pivano) prende vita con la settima arte, attraverso la quale è possibile rimettere insieme tutte le sfaccettature di quest'uomo, che ha lasciato un segno indelebile all'interno della cultura musicale italiana del Novecento. All'ombra dei "mille papaveri rossi" della celebre "Guerra di Piero", Luca Facchini ricorda la ricchezza d'animo di Fabrizio De André.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *