Box Office USA: “Tyler’s Perry’s Boo 2! A Madea Halloween” in cima

Box Office USA (incassi 20-22 ottobre): per il secondo anno consecutivo Tyler Perry vince al botteghino, proponendo un film per Halloween con protagonista il suo personaggio comico Madea. Flop per le altre new entry del fine settimana.

Box Office USA: Tyler Perry fa centro, delude “Geostorm” al secondo posto

Geostorm copertina film Box Office Usa

Scena del film “Geostorm”

Come previsto, “Tyler Perry’s Boo 2! A Madea Halloween” ha debuttato al primo posto con 21.65 milioni di dollari e una media per sala di ben 9.066$, mentre lo scorso anno la sua Madea esordiva con oltre 28 milioni. Perry non è nuovo ai successi al botteghino: su otto film comici di Madea, infatti, ben sette hanno superato i 20 milioni nel week-end d’apertura. Il budget del film è di 25 milioni ma, visto il successo in sala e l’affezione del pubblico americano per Perry, “Boo 2” coprirà sicuramente i costi di produzione in pochi giorni.

Debutto deludente al secondo posto per il disaster movie “Geostorm” di Dean Devlin, che apre con soli 13.3 milioni. Il film ad alto budget è costato ben 120 milioni, e deve quindi puntare sui mercati stranieri per sperare di rifarsi delle perdite.

Scende al terzo posto l’horror low budget “Auguri per la tua morte” (“Happy Death Day”), che incassa altri 9.4 milioni e sale a 40.7 milioni (40.683.365$) alla seconda settimana di programmazione negli USA.

Box Office Usa: apre quinto “Only the Brave”

blade runner 2049 Box Office USA

Scena del film “Blade Runner 2049”

Continua la discesa di “Blade Runner 2049“, che finisce al quarto posto con un incasso di soli 7.2 milioni (7.155.000$) e che arriva al totale negli USA di 74 milioni di dollari (74.005.203$). Complessivamente nel mondo “Blade Runner 2049” ha incassato 194.1 milioni, ma è ben poco se si guarda al budget di produzione di 150 milioni, cui vanno aggiunti gli altissimi costi di marketing.

Debutta quinto con 6 milioni di dollari il film biografico di Joseph Kosinski, “Only the Brave“, in cui si riporta sullo schermo la storia dei Granite Mountain Hotshots, gruppo di pompieri che ha fronteggiato un incendio per salvare una città dell’Arizona. Il film, nonostante il cast di rilievo (Jennifer Connelly, Jeff Bridges, Josh Brolin), ha deluso le aspettative della major Sony, con una media per sala è di soli 2.332 dollari.

Sesto con 5.45 milioni “The Foreigner“, action-comedy con Jackie Chan e Pierce Brosnan, che arriva al totale negli USA di 22.8 milioni di dollari (22.844.253$), a fronte di un budget di 35 milioni. Sebbene negli Usa risulti un flop, va detto che “The Foreigner” sta andando benissimo sul mercato cinese, in cui il pubblico è affezionato sia al genere sia, soprattutto, alla sua star nazional-popolare Jackie Chan. Solo in Cina, infatti, il film ha incassato ben 76.862.104$, il che rappresenta la quasi totalità dei proventi esteri (che ammontano complessivamente a 88.4 milioni di dollari).

È settimo il film rivelazione di questa stagione autunnale, “It“, che porta a casa altri 3.5 milioni di dollari e arriva al totale stratosferico di 320.2 milioni nei soli Stati Uniti dopo sette settimane in sala.

Box Office Usa: flop per “L’uomo di neve”, che debutta ottavo

L'uomo di neve Box Office USA

Scena del film “L’uomo di neve”

Esordio in fondo alla classifica per il thriller “L’uomo di neve“, per il quale la Universal contava sull’avvicinarsi di Halloween e sulla presenza nel cast della star Michael Fassbender per un piazzamento molto più in alto in classifica, ma che invece deve accontentarsi dell’ottavo posto e di soli 3.4 milioni di incasso (3.442.000$), risultando il più grande flop della settimana cinematografica statunitense.

Nona posizione per “Barry Seal – Una Storia americana” con 3.1 milioni (45.503.735$ complessivi) mentre è decimo “Kingsman: il cerchio d’oro” con 3 milioni (94.568.932$ in totale).

 

Marta Maiorano

23/10/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *