Box Office Usa: in vetta “Spy” su “San Andreas”

Tre debutti rinnovano i primi 4 posti ai botteghini statunitensi di questo primo week end di giugno: a condurre è l’esordiente commedia d’azione “Spy” con Melissa McCarthy, Jason Statham, Rose Byrne e Jude Law.

L’esordiente “Spy” scavalca “San Andreas” nel primo arido week end di giugno

locandina Spy(incassi 5 – 7 giugno) Continua l’incessante prosciugamento di massa degli incassi del Box Office statunitense, sinonimo di scarso interesse dovuto senza dubbio all’imminente arrivo della bella stagione. Cavalca l’onda piazzandosi in testa l’esordio di “Spy”, commedia del regista e sceneggiatore americano Paul Feig che porta in casa Fox una valigetta con ben 30 milioni di dollari.

Scivola in secondo posto “San Andreas”, la pellicola distopica che ha incollato numerosi spettatori anche nelle sale italiane. I guadagni parziali del week end segnano 26.440.000 dollari, 54.588.173 dollari complessivi. Di nuovo un debutto per il terzo posto: l’horror “Insidious: Chapter 3” guadagna l’ingente somma di 23 milioni di dollari, niente male per un genere piuttosto di nicchia.

“Entourage” esordisce davanti agli ormai deboli “Mad Max: Fury Road” e “Pitch Perfect 2”

“Entourage”, commedia tratta dall’omonima serie tv statunitense, si piazza al quarto posto con 10.420.000 dollari davanti a “Mad Max: Fury Road, sceso ancora di un gradino. L’action di George Miller incassa altri 7.970.000 dollari, in totale 130.804.000 dollari.

Caduta disastrosa dalla seconda alla sesta posizione per “Pitch Perfect 2” di Elizabeth Banks che vede dimezzati gli introiti del precedente week end: raggiunge i 161 milioni di dollari con i 7.700.000 dollari parziali di questi ultimi giorni. Anche “Tomorrowland”, parallelamente alla commedia della Banks, perde posizioni. Nello specifico, il bronzo precedente si dilegua in un misero settimo posto: 7.022.000 dollari vanno a incrementare il poco soddisfacente gruzzolo di 76.236.000 dollari totali.

I supereroi di “Avengers: Age of Ultron” resistono ancora in top ten

Il terzetto in chiusura è condotto da “Avengers: Age of Ultron”, ormai ottavo. Dopo ben sei week end di permanenza in classifica, il film prodotto da Disney sembra ancora resistere ai botteghini americani incassando 6.201.000 dollari che, sommati ai precedenti, ammontano a 438.015.000 dollari complessivi. Nona la produzione Sony “Aloha” guadagna 3.300.000 dollari, 16.340.000 dollari se addizionati agli introiti dello scorso fine settimana d’esordio. Chiude la top ten l’horror “Poltergeist – Demoniache presenze” con 2.800.000 dollari, 44.402.000 in totale.

Pietro Paolucci

08 / 06 / 2015

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *