Ecodelcinema

Box Office Usa: Blade Runner 2049 apre al primo posto, ma delude

Box Office Usa (incassi 6-8 ottobre): “Blade Runner 2049” di Denis Villeneuve debutta in cima alla top ten, ma con risultati deludenti per la casa di produzione.

Box Office Usa: esordio da 31.5 milioni per Blade Runner 2049

Come previsto, “Blade Runner 2049” ha esordito al primo posto negli Usa. Ciò che l’industria non si aspettava, invece, è stato l’incasso di 31.5 milioni di dollari, ben al di sotto delle aspettative della Warner Bros (che prevedeva un debutto sopra i 50 milioni). Il film ha aperto in ben 4.058 sale, ma ha incassato soltanto 7.769$ per sala; l’86% degli spettatori aveva un’età superiore ai 25 anni. Sembra dunque che i cinema siano stati riempiti soprattutto dal pubblico di affezionati al capolavoro di Ridley Scott del 1982, mentre il nuovo capitolo firmato Villeneuve non sembra aver attirato nuovi adepti tra gli adolescenti, neppure grazie all’ascendente della star del momento, Ryan Gosling.

“Il domani tra di noi” (titolo originale “The Mountain Between Us”) ha esordito al secondo posto con 10.1 milioni di dollari, a fronte di un budget di produzione di 35 milioni. La pellicola con Kate Winslet e Idris Elba ha ricevuto recensioni miste da parte di pubblico e critica, ma in generale è stata apprezzata la recitazione degli attori.

Ancora sul podio dopo ben cinque settimane in sala c’è “It” con 9.655 milioni di dollari incassati nel week-end, ma perde il -43% rispetto alla scorsa settimana. Finora l’horror, costato 35 milioni, si è rivelato un grande successo, incassando complessivamente la cifra impressionante di 304.9 milioni di dollari (304.933.478$), il che lo rende il quinto film per incasso del 2017.

Box Office Usa: esordio al quarto posto per “My Little Pony – Il film”

Locandina di “My Little Pony – Il film” 

Apre in quarta posizione con 8.8 milioni di dollari il film d’animazione “My Little Pony – Il film” (“My Little Pony – The Movie”), con una media per sala di 3.481$, ottenuti da 2.528 sale. Dal momento che nei cinema non ci sono altri film d’animazione, “My Little Pony” può certamente contare sull’assenza di concorrenza per continuare a crescere nel corso del mese di ottobre.

Quinto posto da 8.1 milioni per “Kingsman – Il cerchio d’oro” (“Kingsman The Golden Circle”), che ha dominato le classifiche nelle due settimane passate e che è salito ad 80 milioni di incasso complessivo (79.964.425$).

Segue in sesta posizione con pochissimo scarto il film con protagonista Tom Cruise “Barry Seal – Una storia americana” (“American Made”), che guadagna 8.073 milioni (30.444.960$ complessivi).

Scende al settimo posto con 6.8 milioni “Lego Ninjago – Il film” (“The LEGO Ninjago Movie”), che è arrivato al totale di 43.8 milioni (43.823.663$).

Box Office Usa: chiudono la classifica “Victoria e Abdul”, “Flatliners” e “La battaglia dei sessi”

Judy Dench in “Victoria e Abdul”

Entra nella top ten all’ottavo posto “Victoria e Abdul” grazie ad un aumento delle sale di distribuzione. Il film con Judi Dench incassa 4.1 milioni, registrando un’ottima media per sala di 5.658 dollari (l’incasso totale è di 5.958.394$).

Finisce al nono posto con 3.8 milioni “Flatliners – Linea mortale”, remake fantascientifico del film omonimo di Joel Schumacher del 1990, che arriva a 12.3 milioni complessivi (12.329.602$).

Chiude la classifica “La battaglia dei sessi” (“Battle of the Sexes”) con 2.4 milioni (7.677.575$ totali).

 

Marta Maiorano

09/10/2017