Box Office Usa: al comando ancora “Baby Boss”

Al weekend del Box Office Usa (incassi dal 6 al 9 Aprile) appena trascorso, ad una settimana dal lungo ponte pasquale,  a regnare è senza dubbio “Baby Boss” (The Boss Baby) subito seguito da “La Bella e la Bestia” che ancora non si stanca di dominare il podio.

Box Office Usa: “Baby Boss” in aperta competizione con “I Puffi”

Box Office Usa

In attesa del ciclone “Fast and Furious 8” il Box Office Usa premia per la seconda volta consecutiva, anche se con un calo del 47,6% rispetto al suo debutto, il film d’animazione Dreamworks “Baby Boss” che aggiunge, con questo weekend, 26.300.000 milioni di dollari raggiungendo un incasso totale di  89.373.318 milioni di dollari con l’obbiettivo dei 100 che probabilmente tra domani e dopodomani riuscirà a coprire.

Ha dato del filo da torcere alla concorrenza “I Puffi – Viaggio nella foresta segreta“, che però si posiziona sì sul podio, ma al terzo posto, stracciata quindi senza difficoltà. Oltre ad essere una grande delusione del weekend appena passato, risulta essere anche il titolo di peggior apertura nel mercato nordamericano dell’intera saga. “I Puffi”, lanciato in 3,610 copie non è riuscito a superare i 14.015.000 milioni all’esordio (solo 29 milioni in tutto il mondo).

Nel mezzo dei due cartoon a doversi accontentare invece è il live-action “La Bella e la Bestia” che con 2 milioni in meno registra un calo molto contenuto , – 44%. Ma i numeri sono alle stelle lo stesso: con 25.022.000 dollari di incassi sfiora il primo posto raggiungendo quasi le quote di “Baby Boss” e aggiudicandosi così la seconda posizione al Box Office Usa. Ad essere spaventoso è il numero totale di incassi, che si affianca a questo: sale a quota 432.316.034  dollari per la Disney solo negli Usa e addirittura vicinissima al miliardo nel Box Office Worldwide (977 milioni).

Box Office Usa: disastrosi crolli e pronostici non favorevoli

Altra new entry è “Insospettabili Sospetti” (Going in Style) comedy di Zach Braff, con Morgan Freeman, Caine, e Arkin, che vede il suo esordio con 12.500.000 milioni guadagnandosi un degno quarto posto; non ha colpito particolarmente il pubblico americano e probabilmente presto sarà fuori dalla top-ten.

Ghost in the Shell Box Office UsaAlla quinta posizione, con 7.350.000 milioni di dollari – un notevole crollo del 60.6% sugli incassi – troviamo lo sci-fi Paramount “Ghost in the Shell“, costato oltre 110 milioni ma raggiunge appena 31.573.450 dollari complessivi negli Stati Uniti d’America. Differente invece il suo esordio in Cina dove sembra essere piaciuto riuscendo ad incassare un totale ‘Worldwide’ di 124,373,450 dollari.

Scende ancora di posizione “Power Rangers“, dal secondo al quarto posto, e poi ancora dal quarto al sesto posto in questo Box Office Usa. Costato 100 milioni riesce ad incassare complessivamente, fino ad ora, 117 milioni di dollari nel mondo, ma negli Stati Uniti registra, per questo weekend un incasso pari a 6.215.00 milioni di dollari, salendo a 75.111.442 dollari complessivi.

L’urlo di Kong, invece scompare pian piano: “Kong: Skull Island” che solo al suo esordio riesce a vedere il podio, scende qui in settima posizione con 5.825.000 milioni di dollari e arrivando al totale di 156.554.724 dollari. Se confrontati con “La Bella e la Bestia” sembrano numeri molto piccoli, è vero, ma il film è riuscito da poco a superare il mezzo miliardo nel mondo con 535 milioni di dollari (superati anche i 529 milioni di “Godzilla”).

“Get Out” e “The Case for Christ”: anche loro nella top-ten

La discesa di “Logan – The Wolverine” non ci sorprende più: il cine-comic del franchise Marvel degli XLogan The Wolverine Men resta nella top-ten dovendosi accontentare dell’ottava posizione che incassa 4.050.000 dollari; 218.057.408 dollari complessivi per raggiungerne 600 milioni nel mondo.

Al nono posto “ScappaGet Out” il thriller/horror scritto e diretto da Jordan Peeleun, che con le se sfumature satiriche incassa 4.020.00 milioni di dollari salendo così a 162.853.135 dollari complessivi; mentre apre al decimo posto della classifica al Box Office Usa,  il film religioso “The Case for Christ”,

Sicuramente la classifica cambierà nel prossimo fine settimana grazie all’attesissimo “Fast and Furious 8” ma non ci resta che attendere e sicuramente aggiornare.

Roberta Perillo

10/04/2017

 

 

 

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *