Aaron Paul

Attore apprezzato principalmente per aver preso parte ad alcune delle serie tv dal maggior successo, Aaron Paul inizia a frequentare i corsi di recitazione durante il liceo, e vi si appassiona. Tra piccoli lavoretti e comparsate, esordisce al cinema nel 2000, ma solo nel 2008 consacrerà ufficialmente la sua carriera, divenendo celebre nel ruolo di Jesse Pinkman, per la pluripremiata serie tv "Breaking Bad"; per il ruolo riceverà due candidature agli Emmy Award, divenendo uno dei migliori attori non protagonisti per una serie drammatica.

Aaron Paul: dalla cucina di droghe alla terrazza di Hornby

(Emmett, 27 agosto 1979)

Aaron Paul biografiaSalito alla ribalta per mezzo della spumeggiante interpretazione del personaggio di Jesse Pinkman nella serie televisiva di culto “Breaking Bad”, Aaron Paul è un attore americano in rampa di lancio, con il suo volto espressivo capace di coniugare la freschezza del bravo ragazzo agli scatti schizofrenici del tossicodipendente.

Aaron Paul Sturtevant nasce a Emmett (Idaho) il 27 agosto del 1927. Il padre è un ministro battista, e proprio in un contesto religioso il piccolo inizia a cimentare le sue doti recitative, prendendo parte ad alcune esibizioni nella chiesa amministrata dal genitore. Studia alla Centennial High School, dove frequenta il corso di teatro organizzato dalla scuola: è in questo periodo che matura la decisione di guadagnarsi da vivere facendo l’attore.

Le prime piccole parti d'attore per episodi di serie televisive

Prende il diploma nel 1998, con un anno di anticipo rispetto ai tempi previsti, poi compie una scelta radicale: insieme alla madre parte in macchina alla volta di Los Angeles, deciso a cercare fortuna tra le stelle di Hollywood. Tira inizialmente a campare procurandosi diversi lavoretti, tra cui quello di usciere presso gli Universal Studios. Concorre anche per una puntata di “The Price Is Right”, noto show televisivo.

Il primo lavoro da attore è per una produzione televisiva, “Even the Losers”, del 1998. Ottiene poi piccole parti in episodi di serie televisive come “Beverly Hills 902010” e “Melrose Place”. L’esordio nel cinema risale invece al 2000, con un ruolo nella commedia di scarso rilievo artistico “Costi quel che costi”, per la regia di David Raynr. La prima parte importante è però in “K-Pax – Da un altro mondo”, film che presenta Kevin Spacey nei panni di un uomo rinchiuso in manicomio perché convinto di essere un alieno, in cui incarna il figlio di Jeff Bridges, il dottore che si prende carico della situazione del protagonista.

Da Kevin Spacey a Tom Cruise: le grandi occasioni di Aaron Paul

Il 2006 è un anno importante per Aaron Paul: prima la parte di Jerry in “Choking Man”, diretto da Steve Barron, poi un ruolo rilevante in “Mission Impossible: III”, di J.J. Abrams, nei panni del cognato di Tom Cruise.

Grazie soprattutto alla televisione, il suo volto diviene sempre più noto: alterna brevi apparizioni in serie che richiamano un bacino di spettatori assai ampio - come “The Guardian”, “CSI”, “Ghost Whisperer”, “Criminal Minds”, solo per citarne alcune – e dal 2007 interpreta il personaggio di Scott Quitman nella serie “Big Love”, che segue le vicende di un poligamo americano con tre mogli, sette figli e tutte le conseguenze del caso; il ruolo di Paul è quello del fidanzato onesto e con la testa sulle spalle di una delle figlie del protagonista.

La svolta cruciale, l'attore diventa l'amatissimo Jesse Pinkman della pluripremiata serie "Breaking Bad"

Nel 2008 avviene la svolta cruciale della sua carriera: ottiene la parte del giovane spacciatore Jesse Pinkman nella serie “Breaking Bad”, che ben presto diviene un autentico cult. L’esperienza con “Breaking Bad” dura per cinque stagioni, fino al 2013, e permette a Paul di aggiudicarsi la bellezza di due Emmy Awards, nel 2010 e nel 2012, come miglior attore non protagonista in una serie drammatica.

Dopo una lunga serie di ruoli marginali, la sua carriera prosegue l’escalation con parti sempre più rilevanti anche in ambito cinematografico: nel 2012 è coprotagonista in “Smashed”, storia di una coppia formata da due giovani con problemi di alcolismo; nel 2013 è in “Annie Parker”, nei panni del marito di una delle due protagoniste del film, una malata di cancro al seno e una brillante ricercatrice che entra in contatto con lei.

La scia del successo di Breaking Bad lo porterà nuovamente al cinema, con altri lavori

Nel 2014 è tra i protagonisti di “Need for Speed”, film d’azione tratto da una serie di videogiochi, e di “Non buttiamoci giù”, adattamento tragicomico dall’omonimo romanzo di Nick Hornby, sulla vicenda di quattro sconosciuti che si incontrano la notte di Capodanno sulla terrazza di un palazzo londinese, con l’intento di suicidarsi, salvo poi cambiare i piani in seguito alla fortuita conoscenza reciproca.

Aaron Paul è sposato dal maggio 2013 con Lauren Corinne Parsekian: la cerimonia di matrimonio è stata celebrata in un parco divertimenti a Malibù, con un tema: la Parigi degli anni Venti. L’attore è famoso anche per la sua disponibilità nei confronti dei fan, arrivando addirittura a fare da coach a un suo ammiratore per preparare quest’ultimo a partecipare al programma televisivo “The Price Is Right”, lo stesso a cui lui ha preso parte da giovane.

Marco Donati

Aaron Paul Filmografia - CinemaAaron Paul filmografia

  • Locust Valley, regia di Peter Lauer (1999)
  • Costi quel che costi, regia di David Raynr (2000)
  • Aiuto! Sono un pesce, regia di Stefan Fjeldmark, Michael Hegner e Greg Manwaring (2000) – voce
  • K-PAX - Da un altro mondo, regia di Iain Softley (2001)
  • Maial College, regia di Walt Becker (2002)
  • Perfect Opposites, regia di Matt Cooper (2004)
  • Bad Girls, regia di John T. Kretchmer (2005)
  • Mission: Impossible III, regia di J. J. Abrams (2006)
  • Choking Man, regia di Steve Barron (2006)
  • Daydreamer, regia di Brahman Turner (2007)
  • Say Goodnight, regia di David VonAllmen (2008)
  • L'ultima casa a sinistra, regia di Dennis Iliadis (2009)
  • Wreckage, regia di John Mallory Asher (2010)
  • Smashed, regia di James Ponsoldt (2012)
  • Annie Parker, regia di Steven Bernstein (2013)
  • Need for Speed, regia di Scott Waugh (2014)
  • Non buttiamoci giù, regia di Pascal Chaumeil (2014)
  • Exodus - Dei e re, regia di Ridley Scott (2014)
  • Padri e figlie, regia di Gabriele Muccino (2015)
  • Il diritto di uccidere, regia di Gavin Hood (2015)
  • Codice 999, regia di John Hillcoat (2016)
  • The 9th Life of Louis Drax, regia di Alexandre Aja (2016)
  • Una spia e mezzo, regia di Rawson Marshall Thurber (2016)
  • Come and Find Me, regia di Zack Whedon (2016)

Aaron Paul Filmografia - Televisione

  • Even the Losers, regia di Sara Gilbert (Film TV)(1998)
  • Beverly Hills, 90210 (Serie TV, 1 episodio) (1999)
  • Melrose Place (Serie TV, 1 episodio) (1999)
  • Susan (Serie TV, 1 episodio) (1999)
  • Una famiglia del terzo tipo (Serie TV, 1 episodio) (1999)
  • Get Real (Serie TV, 1 episodio) (2000)
  • 100 Deeds for Eddie McDowd (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • The Division (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • Nikki (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • The Guardian (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • X-Files (The X-Files) (Serie TV, 1 episodio) (2001)
  • Giudice Amy (Judging Amy) (Serie TV, 2 episodi) (2001-2002)
  • NYPD - New York Police Department (Serie TV, 1 episodio) (2002)
  • CSI - Scena del crimine (Serie TV, 1 episodio) (2002)
  • Wasted, regia di Stephen Kay (Film TV)(2002)
  • Birds of Prey (Serie TV, 2 episodi) (2002)
  • The Snobs, regia di Pamela Fryman (Film TV)(2003)
  • E.R. - Medici in prima linea (Serie TV, 1 episodio) (2003)
  • Kingpin (Miniserie TV, 6 puntate) (2003)
  • CSI: Miami (Serie TV, 1 episodio) (2003)
  • Sentieri (The Guiding Light) (Serial TV, 1 puntata) (2003)
  • Codice Matrix (Threat Matrix) (Serie TV, 1 episodio) (2003)
  • Line of Fire (Serie TV, 1 episodio) (2004)
  • Veronica Mars (Serie TV, 1 episodio) (2005)
  • Joan of Arcadia (Serie TV, 1 episodio) (2005)
  • Point Pleasant (Serie TV, 3 episodi) (2005)
  • Criminal Minds (Serie TV, 1 episodio) (2005)
  • Sleeper Cell (Serie TV, 1 episodio) (2005)
  • Bones (Serie TV, 1 episodio) (2006)
  • Ghost Whisperer - Presenze (Serie TV, 1 episodio) (2006)
  • Big Love (Serie TV, 14 episodi) (2007-2011)
  • Breaking Bad (Serie TV, 62 episodi) (2008-2013)
  • BoJack Horseman (Serie TV, 37 episodi) (2014-) - voce
  • The Path (Serie TV) (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *