xXx – Recensione

Action movie con Vin Diesel nei panni di un amante dello sport estremo assoldato dalla CIA

(XXX) Regia: Rob Cohen – Cast: Vin Diesel, Asia Argento, Samuel L. Jackson, Marton Csokas, Michael Roof – Genere: Azione, colore, 124 minuti – Produzione: USA, Repubblica Ceca, 2004 – Distribuzione: Columbia Tristar – Data di uscita: 31 ottobre 2002.

xxx“xXx”, con Vien Diesel e Asia Argento, è un classico film d’azione non particolarmente originale né accattivante. Xander Cage è uno specialista di sport estremi, le cui imprese sono conosciute in tutto il mondo: si trova però nei guai con la legge e la CIA gli propone la libertà in cambio della sua collaborazione in un’impresa pericolosissima: deve infiltrarsi all’interno del gruppo terroristico di “Anarchia 99” formato da ex-militari russi, che sta progettando la distruzione di una città con l’intento di scatenare un olocausto purificatore.

Ridicola la sceneggiatura assemblata ad una smisurata quantità di effetti speciali visivi e sonori, tutto sommato fini a se stessi. Un contorno di dialoghi ridicoli e una recitazione ai limiti dell’accettabile. Asia Argento non molla quel suo tipico stile dark, ormai superato e soprattutto poco convincente. Le evoluzioni e le scenografie rasentano l’eccesso e sono estremamente inverosimili. Un assortimento di tatuaggi, modelle e bei locali che ricordano molto i tronisti e corteggiatori di “Uomini e Donne”.

Una particolare curiosità riguarda la controfigura di Vin Diesel, Harry O’Connor, il quale è purtroppo morto durante le riprese schiantandosi con il paracadute contro un pilone di un ponte girando la scena della caduta con la Chevrolet. Forse, visto lo smisurato insuccesso del film, sarebbe stato direttamente meglio impedire la produzione della pellicola, la quale probabilmente avrà incassato qualche soldo solo grazie all’allettante locandina.

Silvia Caputi

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *