The Giver – Il mondo di Jonas – Recensione

Un viaggio fantascientifico alla scoperta delle emozioni primarie

(The Giver) Regia: Phillip Noyce – Cast: Meryl Streep, Alexander Skarsgård, Taylor Swift, Katie Holmes, Jeff Bridges, Brenton Thwaites – Genere: Drammatico, colore, 97 minuti – Produzione: USA, 2014 – Distribuzione: Notorious – Data di uscita: 11 settembre 2014.

thegiverAmbientato nel futuro, in una società dove tutte le differenze tra individui sono state annullate e non esiste possibilità di scelta, la vita scorre tranquilla e asettica. Come ogni anno durante la “Cerimonia dei 12” solo a uno sarà assegnato il compito di custode delle memorie dell’umanità. Jonas, il prescelto, inizierà a provare sulla propria pelle tutte quelle sensazioni che a nessun altro membro della comunità sono concesse: i colori, il significato dell’amore, del dolore, della frustrazione, ed il terribile segreto della società in cui vive. Si rende conto, quindi, che la strada verso la conoscenza è un cammino molto pericoloso.

Lo sceneggiatore Michael Mitnick affronta il difficile compito di guidare lo spettatore in un viaggio attraverso un mondo utopico, portando sullo schermo uno dei romanzi di fantascienza più letti dalla gioventù americana, “The Giver” di Lois Lowry. La società nella quale la vicenda è ambientata è composta da individui uguali: ogni aspetto della loro vita viene deciso e regolato da un Consiglio degli Anziani. Nessuno prova emozioni in queste comunità che, private del fardello della memoria, sembrano assicurare ai propri cittadini un’apparente felicità in cambio della loro libertà e individualità.

L’iniziale assenza di sentimenti e il successivo percorso di scoperta da parte del giovane Jonas sono riprodotti da un ottimo lavoro di fotografia, che passa dall’assenza di colore all’accentuarsi graduale e ritmato delle varie tonalità.

Lo spettatore, attraverso gli occhi del protagonista e attraverso la voce narrante, riscoprirà le sensazioni e i sentimenti alla base della vita, in un percorso alla scoperta della natura umana. La pellicola è brillantemente interpretata, oltre che da attori dall’affidabile talento come Meryl Steep e Jeff Bridges, anche da piacevoli scoperte e conferme come Brenton Thwaites, Alexander Skarsgård e Odeya Rush. Da contorno in ruoli minori, la produzione non si è fatta mancare star come Katie Holmes e Taylor Swift, nome di richiamo per le generazioni più giovani.

“The Giver – Il mondo di Jonas” ha dunque tutti gli elementi per portare nelle sale diverse fasce di pubblico, dagli adolescenti, al quale il romanzo originario è rivolto, ad un pubblico più adulto, capace di cogliere i vari interrogativi che le immagini sembrano suggerirci: il fine giustifica i mezzi? Cosa siamo disponibili a fare per il quieto vivere? Le risposte ci saranno svelate attraverso una narrazione dal ritmo sempre più incalzante e dalle brillanti ricostruzioni grafiche capaci, nonostante non sfruttino a pieno tutto il magico potenziale originario, di intrattenere con pericolosa intelligenza.

Miriam Reale

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *