Tenet: alcune curiosità sul film di Christoper Nolan

Tenet: alcune curiosità sul film di Christoper Nolan

Tenet“, il nuovo film di Christopher Nolan, doveva uscire nelle sale il 14 luglio, forte della volontà del regista di aiutare il cinema in un momento così difficile, ma a causa della pandemia di Coronavirus è stato rimandato al 12 agosto negli USA e al 26 in Italia.

Tenet: il nuovo film di Nolan e i segreti di Elisabeth Debicki

tenet news

Il regista aveva espresso il desidero che “Tenet” fosse il primo film di un grande studio a tornare in sala, mostrando solidarietà nei confronti degli esercenti, quando a loro sarebbe stato concesso di poter riaprire le sale.
Nell’attesa, Elisabeth Debicki, la star femminile della pellicola, svela qualche curioso retroscena.

“Tenet” può essere considerato il set sicuramente più imponente di sempre, girato in ben sette paesi, oltre che la pellicola più lunga mai vista, un gigante al confronto della della serie in sei parti di “The Night Manager”.

Il lungometraggio, sul quale aleggia un estremo riserbo, si avvale di molti “totem” del regista, come una trama esplosiva e avvolgente e una storia in grado di manipolare il tempo in frammenti fantascientifici complessi, come si evince dal trailer dove assistiamo a John David Washington che impara proprio ad invertire il tempo, con proiettili che sembrano caricarsi di nuovo in una pistola nonostante siano stati sparati, quindi un vero enigma dove chi ci capisce è bravo.

Elisabeth Debicki, prima di essere scelta da Nolan, si era già distinta per bravura ed eleganza prima nel Cinematics Universe, come un’aliena dipinta d’oro in “Guardians of the Galaxy Vol. 2.”, poi nella serie tratta dal romanzo di John Le Carrè “The Night Manager” e in “Il grande Gasby”.

Lo stesso regista, che inizialmente aveva scelto l’attrice australiana credendo fosse americana, vedendola recitare in “Widows” e riguardando i suoi lavori si è convinto della versatilità della Debicki, nonostante stesse “cercando qualcuno dallo stile estremamente British, il personaggio doveva essere una sorta di English Rose”.

Nolan tra misteri ed enigmi

Tenet scena

“Elizabeth è una di quelle grandi attrici che, quando vengono portate alla tua attenzione, ti rendi conto di averle viste in un sacco di progetti, ma non avevi capito si trattasse della stessa persona”.

E comunque, l’attrice insistette per fare il provino “Io non gliel’ho certo richiesto. Ci sono degli attori di un certo livello a cui, in qualità di regista, non hai bisogno di chiedere loro di fare un provino” spiega Nolan “Ma lei ha insistito. Credo che per lei fosse importante sapere di poter fare ciò che stessi cercando”, superando i problemi legati al suo accento e il rischio di restare fuori dal grandioso progetto cinematografico.

Un personaggio enigmatico quello creato per la giovane attrice, che recita insieme a grandi nomi come Robert Pattinson, Michael Caine e Kenneth Branagh tra gli altri, che non può rivelare nulla di compromettente se non il suo ruolo di moglie del personaggio malvagio interpretato da Branagh.

L’attrice efinisce il set con Nolan come un’esperienza unica ed elettrizzante, “Chris costruisce tutto; costruisce tutte le immagini pezzo per pezzo. Ha questa capacità di realizzare un film che si basa su un pensiero complesso e tuttavia lo rende divertente e accessibile. Hai quasi la sensazione di un set indipendente a causa della precisione: Chris lavora molto velocemente; il tempo e l’energia vengono spesi per tutte le cose giuste lì. Non c’è nulla di superfluo, sicuramente questa esperienza mi ha reso più forte come attrice e probabilmente come persona. ”
E senza svelare altri dettaglia sulla trama, promette che “le persone saranno molto, molto sorprese”.

Chiaretta Migliani Cavina

10/07/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *