Quando meno te lo aspetti – Recensione

Quando meno te lo aspetti… alla fine è come nelle favole

(Au bout du conte) Regia: Agnès Jaoui – Cast: Agathe Bonitzer, Agnès Jaoui, Jean-Pierre Bacri, Arthur Dupont, Benjamin Biolay, Dominique Valadié, Beatrice Rosen, Nina Meurisse, Clément Roussier, Didier Sandre, Laurent Poitrenaux – Genere: Commedia, colore, 112 minuti – Produzione: Francia, 2013 – Distribuzione: Lucky Red – Data di uscita: 6 giugno 2013.

quando-meno-te-lo-aspettiLaura, una ricca ragazza parigina, come ogni principessa, sogna di incontrare il suo principe azzurro, che, d’un tratto, proprio come in una storia di fantasia, arriverà. I due sembrano amarsi alla follia, tanto da pensare di sposarsi e vivere felici e contenti, ma non è così che andrà.

Nel racconto della regista Agnès Jaoui, la trama non è affatto fedele al paradigma, è aperta a variazioni sul tema, imprevisti e improvvisazioni.

Proprio come i piccoli attori della recita che la zia di Laura sta seguendo, i personaggi del film struttureranno la loro vicenda in base a sentimenti improvvisi, angosce esistenziali e persino capricci. In questa foresta incantata – ma non troppo – anche i ruoli non sono fissi: la strega potrebbe diventare l’albero, il lupo trasformarsi in un fiore e il principe e la principessa potrebbero tutto sommato decidere di non baciarsi sullo sfondo della favola caotica che è la vita.

Se le vicissitudini non sono lineari è perché ad essere protagonisti sono gli esseri umani, e l’uomo, di per sé, non riuscirà mai a riordinare sentimenti e pulsioni, proprio come i bambini, su cui tanto la regista ha voluto soffermarsi.

La vita che la Jaoui ha descritto ha questo in comune con le favole: che alla fine vivranno tutti felici e contenti.

Claudio Di Paola

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *