Puzzole alla riscossa – Recensione

Puzzole alla riscossa – Recensione

Un rampante imprenditore edile si trasferisce nel bosco per mettere in atto il suo piano, ma sarà costretto a vedersela con un branco di animali inferociti

(Furry Vengeance) Regia: Roger Kumble – Cast: Brendan Fraser, Ken Jeong, Brooke Shields, Dick Van Dyke, Angela Kinsey – Genere: Commedia, colore, 91 minuti – Produzione: USA, Arabia Saudita, 2010 – Distribuzione: Eagle Pictures – Data di uscita: 7 maggio 2010.

puzzoleallariscossa“Puzzole alla riscossa” è una commediola per famiglie leggera leggera, di certo più adatta a un pubblico infantile. Fulcro del racconto è la rivolta degli animali che popolano una foresta, quando apprendono che una società edile, che finge di rispettare il verde e la natura, ha invece in mente un piano di disboscamento che renda possibile costruire villini e centri commerciali, distruggendo per sempre il loro habitat naturale.

Gli animali, la parte sicuramente più interessante della pellicola, sono veri e non digitalizzati, ai maghi della computer-grafica è stato lasciato l’arduo compito di modificare le riprese con le simpatiche bestiole per rendere i loro comportamenti più ammiccanti e assimilabile a quelli umani. La persona nella quale identificano il male è Dan, il personaggio interpretato da un Brendan Fraser un po’ troppo sovrappeso, direttore dei lavori, al quale rendono la vita impossibile. Al di là del discorso ecologista, che punta il dito non solo sulle multinazionali, ma anche sul cittadino comune, che svenderebbe la natura che lo circonda in cambio di facili guadagni, la storia non decolla completamente.

Molte scene sono divertenti, e la pellicola scorre veloce, ma non si può segnalare niente di nuovo o di particolarmente interessante, neppure la performance di Fraser, decisamente sottotono. Pare evidente che il meglio l’abbiano dato gli addestratori degli animali. Affascinante come sempre Brooke Shields, che veste i panni di Tammy, insegnante e moglie di Dan.

Massimo Racca

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.