Polar (2019)

Polar: un effimero, scellerato piacere

Polar protagonisti

Nonostante i pareri negativi, “Polar” può piacere. Ben lungi dall’esser un film che possa anche solo lontanamente sperare di poter cavalcare le onde del tempo, è altresì una pellicola in grado di offrire, a chi decide di accettarlo, un effimero scellerato piacere.

La direzione è affidata a Jonas Åkerlund, zazzeruto regista svedese con evidentemente una cotta per Tarantino, se ne ha voluto riprodurre tel quel gli stilemi visual-narrativi pressoché ad ogni sequenza. Non che sia una bella cosa eh, “scimmiottare” uno dei più grandi registi trash della storia, ma se è vero che il fine giustifica i mezzi, e se il fine è permettere allo spettatore di insozzarsi di sangue, trastullarsi davanti a maestose deretanate o disgustarsi per degli arti tranciati, allora possiamo dire che i mezzi sono più che leciti, poiché in definitiva combacianti col fine.

Mikkelsen il predatore

Polar scena

Mads Mikkelsen… che dire di lui ? Ha il carisma del predatore, del resto egli è Hannibal Lecter nel seriale televisivo “Hannibal”, più predatore di così! É freddo, virile e glorioso, adorabilmente incerto se fare in modo che il rimorso lo colga oppure no. Costituisce una presenza sullo schermo davvero forte, perché ogni volta che appare sai che può succedere qualche cosa di inaspettato e dannatamente eccitante.

La pellicola, un missaggio ben dosato di azione, thriller e cupo melò, è la trasposizione piuttosto disinvolta dell’omonimo romanzo grafico ideato da Victor Santos, e in definitiva non ha niente da dire, ciononostante ha tutto da mostrare, da ostentare con irriverenza e fors’anche con della boriosa noncurante grossolanità, ma alle volte un po’ di sano junk food cinematografico può riuscire a sfamare anche lo spettatore più salutista. Distribuisce Netflix.

Mirko Tommasi

  • Regia: Jonas Åkerlund
  • Cast: Mads Mikkelsen, Vanessa Hudgens, Katheryn Winnick, Matt Lucas, Robert Maillet, Inga Cadranel, Sima Fisher, Ruby O. Fee, Anastasia Marinina, Lovina Yavari
  • Genere: Azione, colore
  • Durata: 118 minuti
  • Produzione: USA, Germania, 2019
  • Distribuzione: Netflix
  • Data di uscita: 25 gennaio 2019

Polar loc“Polar”, per la regia di Jonas Åkerlund, è un film d’azione del 2019 marchiato Netflix, tratto dalla omonima graphic novel scritta e disegnata da Victor Santos.

Polar: la trama

Duncan Vizla (Mikkelsen), alias "il Kaiser Nero", è il miglior assassino del mondo, ma è ormai arrivato al punto che si è rotto di ammazzare gente e decide quindi di andare in pensione. Se non che il suo datore di lavoro, per non pagargli milioni di dollari di TFR, decide di farlo fuori. Duncan sarà dunque costretto, suo malgrado, a risfoderare nuovamente le armi scontrandosi testa a testa con un esercito di killer più giovani e aitanti.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *