Planes 2 – Missione Antincendio – Recensione

Gli aeroplanini di Disneytoons omaggiano gli eroi di ogni giorno con un film simpatico e originale che supera di netto la qualità del primo capitolo

(Planes: Fire and Rescue) Regia: Robert Gannaway – Cast: Dane Cook, Julia Bowen – Genere: Animazione, colore, 86 minuti – Produzione: USA, 2014 – Data di uscita: 28 agosto 2014.

planes2-missioneantincendioGli aeroplanini dei Disneytoons Studios spiccano finalmente il volo! A meno di un anno dall’uscita nelle sale di “Planes”, spin-off di “Cars” simpatico ma eccessivamente privo di originalità, i più si chiedevano il senso di andare avanti con un filone che apparentemente non aveva niente da dire. E invece a visione terminata tocca rimangiarsi tutto. Cambia il regista, cambiano gli sceneggiatori e viene spazzata via la maggior parte dei vecchi personaggi per introdurre un team tutto nuovo capace di virare verso cieli meno battuti ma decisamente più convincenti.

Il protagonista è sempre lui, Dusty Crophopper, l’aereo agricolo che grazie a tanta determinazione, coraggio e l’aiuto di validi amici era riuscito a diventare un aereo da corsa. Ora però deve mettere un punto alla sua carriera a causa di un grave problema al motore che gli impedisce di gareggiare e decide di aiutare la sua comunità diventando un pompiere.

Gli artisti di John Lasseter fanno dunque la scelta coraggiosa e lodevole di distruggere completamente il personaggio principale del loro franchise per ricrearlo da zero. Fonte di ispirazione per i bambini non sarà più un campione delle corse, una star ricca e famosa, bensì una figura più umile e anonima ma ben più degna di nota: l’eroe quotidiano che è il pompiere. “Planes 2 – Missione Antincendio” insegna a mettere gli altri prima di se stessi e a rimboccarsi le maniche per crearsi da sé una seconda possibilità: “La vita non va sempre come te l’aspetti” spiega a Dusty il veterano elicottero-pompiere Blade Ranger.

La volontà di omaggiare nel miglior modo possibile chi salva vite ogni giorno rischiando la propria è ben visibile nel cartoon: l’accuratezza con cui sono realizzate le scene d’azione svela una ricerca approfondita sulle manovre delle squadre aeree dei vigili del fuoco nonché un contatto diretto con i pompieri nelle loro basi. Il risultato è un equilibrio perfetto tra la serietà di un mestiere pericoloso e l’allegria propria dei nuovi amici di Dusty quando non sono a lavoro. Tutti diversi e un po’ sempliciotti, i componenti della squadra antincendio di Piston Peak sono capaci di sdrammatizzare e strappare una risata soprattutto ai più piccoli.

Disneytoons fa centro con il suo secondo lungometraggio per il grande schermo, realizzando un prodotto coinvolgente e originale che anche dal punto di vista tecnico può essere promosso a pieni voti. Seppur non punti a raggiungere gli alti livelli dell’animazione di casa Disney, “Planes 2 – Missione Antincendio” si rivela un prodotto più che dignitoso sia dal punto di vista dei personaggi, sempre ben curati, che da quello degli sfondi eterogenei e suggestivi.

Pollici in su per il regista di Bobs Gannaway che ha portato con sé tutta la sua esperienza sul cinema per i bambini in età prescolastica, maturata con Disney Channel e Disney Junior, e ha saputo realizzare un prodotto nettamente superiore al primo capitolo. “Planes 2 – Missione Antincendio” è la scossa positiva che serviva ai Disneytoons Studios: non resta che sperare che il produttore John Lasseter faccia mantenere la rotta per il terzo episodio del franchise.

Corinna Spirito

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *