Oltre le regole – The Messenger – Recensione

La guerra vista da una diversa prospettiva: il dolore dei parenti delle vittime e di chi deve comunicare loro il tragico evento

(The Messenger) Regia: Oren Moverman – Cast: Ben Foster, Woody Harrelson, Samantha Morton, Jena Malone, Eamonn Walker, Steve Buscemi – Genere: Drammatico, colore, 105 minuti – Produzione: USA, 2009 – Distribuzione: Lucky Red – Data di uscita: 16 aprile 2010.

oltre-le-regole-the-messengerIl cinema americano è stato sempre molto ‘affascinato’ dalla guerra. Dopo la pausa forzata in seguito alla tragedia dell’11 settembre, i film che trattano del dramma affrontato dai soldati e dal loro difficile, e a volte impossibile, recupero psicologico si sono moltiplicati: dall’estremo “The Hurt Locker” di Kathryn Bigelow (vincitore dell’Oscar) al tragico “Brothers” di Jim Sheridan, solo per citare i più recenti.

Ma “Oltre le regole” ci mostra la guerra da un’altra prospettiva, non siamo in Iraq né in Afghanistan, siamo in America e il Sergente-eroe Will Montgomery (Ben Foster), a pochi mesi dal congedo, riceve un incarico inatteso, quello di notificare ai parenti delle vittime di guerra la morte dei loro congiunti, al fianco del capitano Tony Stone (Woody Harrelson). Non ci sono bombardamenti, non ci sono attentati, non c’è il deserto, c’è solo il dolore delle famiglie, ovvero di chi paga il prezzo diretto ed eterno dei conflitti bellici, e le profonde ferite interiori che i due protagonisti si portano inevitabilmente dietro.

Per fortuna la pellicola non cade nella banalità del pacifismo o del patriottismo, ci racconta una facciata della guerra poco nota: la corsa dei “messengers” per arrivare nelle case delle famiglie delle vittime prima dei telegiornali o di youtube, le regole da seguire per cercare di non rimanere troppo coinvolti, ma anche le regole che si infrangono perché, come dice il protagonista, si tratta sempre di persone, niente altro che persone, e il contatto umano diventa inevitabile.

Le prove attoriali sono eccellenti, tutti sono perfettamente sintonizzati con l’anima del film. Ben Foster è un attore estremamente empatico alle prese con un personaggio difficile, tutto interiore, Woody Harrelson interpreta egregiamente un militare con le sue psicosi e rigidità che troverà nel giovane collega un amico con cui condividere i dolori. Notevole anche Samantha Morton, una conferma. “Oltre le regole” ha vinto l’Orso d’Argento come miglior sceneggiatura al Festival di Berlino e ha avuto due nomination agli ultimi Oscar (Migliore Attore non Protagonista per Woody Harrelson e Migliore Sceneggiatura per l’italiano Alessandro Camon).

Domenica Quartuccio

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *