Nausicaä della valle del vento

 

Nausicaä della valle del vento - Recensione: capolavoro assoluto d'animazione, manifesto intenso del sentire del suo creatore Hayao Miyazaki

Nausicaa_della_valle_del_vento
Il capolavoro di Hayao Miyazaki a più di trent'anni dalla sua realizzazione arriva finalmente nelle sale italiane, in alta definizione e con un nuovo doppiaggio, grazie alla Lucky Red, che da sempre si spende per promuovere il cinema di qualità.
Amato dal grande pubblico grazie alla Rai, che lo mise in onda nel 1987 in una versione doppiata, era stato poi celebrato nella sua versione originale, sottotitolata, durante l'edizione 2010 del Festival del Film di Roma.

Nausicaä della valle del vento: antimilitarismo, pacifismo, solidarietà, rispetto del diverso, tutti i temi cari a Miyazaki in questo suo secondo lungometraggio

Lo script affonda le radici nell'omonimo manga realizzato dal regista giapponese tra il 1982 ed il 1994, e per essere precisi la pellicola attinge ai primi 16 capitoli del fumetto, quelli cioè già realizzati da Miyazaki quando gli fu chiesto di portare il suo Nausicaä sul grande schermo.

La storia è ambientata in un futuro post-apocalittico, mille anni dopo una guerra nucleare che ha raso al suolo il pianeta lasciando pochi sopravvissuti, che continuano a combattersi l'un l'altro, per la mai sopita brama di potere; tra le macerie e i ruderi che testimoniano l'estinta civiltà l'uomo vive un secondo medioevo. Nella 'valle del vento' vive una comunità pacifica, e la sua principessa Nausicaä cerca di capire i segreti della foresta tossica, dalla quale si sprigionano dei pollini velenosi, sperando di trovare un modo per fermare la distruzione definitiva del pianeta. Ma la principessa dovrà fronteggiare anche gli attacchi fratricidi degli altri popoli sopravvissuti e difendersi dagli Ohm, una sorta di insetti giganti.

Quest'umanità insana, che perpetua la lotta fratricida, nonostante abbia sotto gli occhi il risultato dell'apocalisse nucleare, è l'emblema dell'incapacità dell'uomo a prodigarsi per una convivenza civile, rispettosa dell'altro e dell'ambiente in cui vive. L'antimilitarismo di Miyazaki permea il racconto, trovando in Nausicaä l'esempio da seguire per la costruzione di un mondo nuovo.

Nausicaä della valle del vento: coraggio e determinazione declinata al femminile

Nausicaä è una delle tante figure femminili positive che costellano il mondo di Miyazaki, da sempre promulgatore di ideali femministi nelle sue opere,; è determinata, coraggiosa, intelligente, altruista, ma anche una brava combattente. Il regista le contrappone un'altra donna, non meno determinata, per niente stupida ma 'avvolta dal lato oscuro della forza', accecata dalla voglia di dominare tutto e tutti.

Stilisticamente parlando la pellicola è un capolavoro assoluto, l'eccellente grafica fonde ambienti futuristici a location medioevali, grossi velivoli da guerra (il volo è una delle passioni dell'artista nipponico) con alianti, scoiattoli con mostruosi insetti giganti, spade a mitragliatrici. Nonostante la fissità di alcune immagini, proprie d'altronde di tutta l'animazione nipponica, e forse la durata un po' eccessiva, è una pellicola dinamica, purtroppo attualissima, ricca visivamente e narrativamente, godibile in maggior misura da un pubblico adulto, ma non per questo non proponibile anche ai bambini, che da sempre recepiscono i messaggio di Miyazaki, che correda sempre le sue opere di una doppia chiave di lettura bambino/adulto.

Buona visione e buona riflessione a tutti!

Maria Grazia Bosu

  • Titolo originale: Kaze no Tani no Nausicaa
  • Regia: Hayao Miyazaki
  • Cast: Sumi Shimamoto, Goro Naya, Yôji Matsuda, Yoshiko Sakakibara, Akiko Tsuboi, Bin Shimada, Chika Sakamoto, Hisako Ayuhara, Hisako Kyouda, Houchu Ohtsuka, Ichirô Nagai, Iemasa Kayumi, Jouji Yanami, Kôhei Miyauchi, Mahito Tsujimura, Masako Sugaya, Miina Tominaga, Minoru Yada, Mugihito, Rihoko Yoshida, Shinji Nomura, Takako Ohta, Takako Sasuga, Takeki Nakamura, TARAKO, Tetsuo Mizutori
  • Genere: Animazione
  • Durata: 116 minuti
  • Produzione: Giappone, 1984
  • Distribuzione: Lucky Red
  • Data di uscita: 5 ottobre 2015

“Nausicaä della valle del vento” al cinema in alta definizione e ridoppiato filologicamente

locandina.nausicaa.della.valle.del.ventoNel lontano futuro, mille anni dopo una guerra nucleare, la terra è ridotta alle macerie. La valle del vento, un piccolo regno guidato da re Jihl, lotta per sopravvivere mentre la sua comunità cerca di difendersi dai giganteschi Ohm e da piante tossiche.

La figlia di Jihl, la principessa Nausicaä, prova a capire cosa abbia ridotto la terra a una rovina. La valle viene attaccata e Nausicaä fatta prigioniera. Dopo una fuga rocambolesca Nausicaä scopre che le piante del mondo esterno non stanno avvelenando l'aria ma la stanno ripulendo.

Con tutti che la inseguono, Nausicaä cerca di ritornare nella propria valle con l'aiuto degli Ohm. Vuole sventare un nuovo olocausto nucleare e salvare la terra e il suo popolo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *