Mr. & Mrs. Smith – Recensione

Brad Pitt e Angelina Jolie reggono le fila di un action movie banale e privo di suspense

Regia: Doug Liman – Cast: Brad Pitt, Angelina Jolie, Vince Vaughn, Elijah Alexander, Theresa Barrera, Angela Bassett, Ron Bottitta, Adam Brody, Miguel Caballero, Michelle Monaghan, Jennifer Morrison, Kerry Washington – Genere: Azione, colore, 120 minuti – Produzione: USA, 2005 – Distribuzione: 01 Distribution – Data di uscita: 2 Dicembre 2005.

MrMsSmithDoug Liman (“The Bourne Identity”, “Jumper – Senza Confini”) con questa pellicola intrisa di azione e sensualità, nel 2005 si è conquistato ben tre Teen Choice Award, un Ascap Award e un MTV Movie Award. I bellissimi e sensualissimi coniugi John e Jane Smith sono due serial killer ma nessuno sa nulla dell’altro e vivono una vita ricca di bugie e assurde coperture che non fanno altro che peggiorare il loro stranissimo e freddo rapporto. Tutto ciò che lei adora lui lo detesta e viceversa.

Le sedute dallo psicoterapeuta che dovrebbe aiutarli a risanare il matrimonio, accompagnano lo svolgimento del film sino alla fine. Un giorno durante una missione, complice lo stesso bersaglio, i due finiscono per identificarsi. Saltate le coperture gli Smith si rivelano l’uno all’altro per quello che sono. Le rispettive organizzazioni gli ordinano allora di eliminarsi a vicenda. La caccia al coniuge è aperta ma nessuno intende eliminare realmente l’altro, nonostante la freddezza dei toni e la spiccata ironia delle loro conversazioni. Il tutto, ovviamente, riporterà a un ritorno di fiamma.

Benché il film si possa ampiamente criticare per la banalità della trama, la prevedibilità delle scene e le assordanti e continue sparatorie, la coppia mozzafiato Pitt-Jolie distoglie l’attenzione dello spettatore dal plot vero e proprio che sembra dunque costruito su misura per loro. Le scene d’azione in effetti sembrano essere del tutto scollegate tra loro, o meglio, appiccicate l’un l’altra solo per cercare di mantenere il ritmo e la suspense (scarsissima). Più che tentate eliminazioni, si assiste a un susseguirsi di “dispetti” e ridicoli insulti, accompagnati da una sottile ironia che vorrebbe mettere in risalto l’odio forzato che c’è (anzi non c’è) tra i due.

Tutto in ogni caso è uno strumento usato per marcare ed evidenziare la bellezza dei due attori: i vestiti attillatissimi, i balli sensuali, le pose provocatorie, il tono di voce sempre sensuale e anche il modo di lottare che ovviamente sfocia in un violento rapporto sessuale che però è lasciato all’immaginazione di chi guarda. L’epilogo è anch’esso prevedibile dato che i coniugi-killer hanno la meglio e da soli sconfiggono a colpi di mitra e coltelli tutti i membri delle organizzazioni rivali inviati per eliminarli, neanche fossero imbattibili supereroi.

Nonostante tutto la pellicola è stata campione d’incassi al botteghino e ha consacrato gli interpreti (ora realmente insieme e divisi tra i numerosi figli, impegni sociali e set di altri film) a un invidiabile popolarità e a diventare la coppia più sexy del cinema.

Giusy Del Salvatore

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *