Molly’s Game (2017)

Molly's Game - Recensione: il coraggio di mettersi in gioco

Molly's Game scena film

"Molly's Game" è una storia vera. Una di quelle storie che hanno così tanto da insegnare, da risultare più incredibili di alcune finzioni. É una storia ambigua, in cui le uniche certezze sono il coraggio e l'astuzia della protagonista, una donna che ha saputo reinventarsi numerose volte e affascinare tutti quelli che l'hanno conosciuta.
Costretta a rinunciare alla carriera da sciatrice professionista a causa di un incidente, Molly Bloom si ritrova catapultata nell'organizzazione di partite di poker che includono star del cinema e pezzi grossi della finanza, iniziando così a gestire un giro di soldi e conoscenze decisamente scottanti. La situazione, però, è precaria e destinata a precipitare.

Aaron Sorkin debutta alla regia dopo svariate prove da sceneggiatore che già ne avevano evidenziato la mente brillante, e sforna un successo su tutta la linea: "Molly's Game" è un film ben fatto, con una vera storia da raccontare e un modo accattivante di raccontarla. Le due ore e venti della pellicola, potenzialmente pesanti, scorrono invece fluidamente e catturano la mente dello spettatore, che non sa mai cosa aspettarsi nella scena successiva. La sceneggiatura mischia tempi veloci, battute taglienti e risposte argute, ed è accompagnata da una realizzazione tecnica di ottimo livello; in un'epoca in cui gli effetti speciali e visivi vengono spesso utilizzati per gettare polvere negli occhi così da non notare i buchi di trama, "Molly's Game" ne è piacevolmente sprovvisto, e non se ne sente affatto la mancanza.

Molly's Game: lezioni di poker e di vita

Molly's Game Jessica Chastain

Da una storia come quella di Molly Bloom c'è molto da imparare e molto su cui riflettere, ed è probabilmente questo uno dei maggiori punti di forza del film. Il rapporto tra lei e il padre è realistico e bello, pieno di chiaroscuri e sentimenti divergenti come spesso accade nei legami familiari. Interessante anche il rapporto con l'avvocato, inizialmente restio a difenderla, che si appassiona alla travagliata storia della protagonista ed è artefice di alcuni dei dialoghi più belli del film.
Jessica Chastain offre inoltre una delle prove migliori della sua carriera, riuscendo ad essere incredibilmente umana, fragile e forte al tempo stesso, una donna che deve farsi strada in un mondo di uomini potenti, usando armi non convenzionali. E in tutto questo Sorkin ha voluto sottolineare non solo la grande determinazione della protagonista, ma anche il suo forte senso etico e morale, che la spinge a cercare di proteggere i propri giocatori, soprattutto da se stessi.

É tutto vero? Qualche parte è stata romanzata, o omessa? Molly Bloom è stata resa sullo schermo una persona migliore di quello che è in realtà?
Sicuramente.
Ma il cinema serve anche a far credere che i supereroi, la magia e i sogni siano possibili, che tutto sia realizzabile. E in questo "Molly's Game" è assolutamente cinema.

Valeria Brunori

  • Regia: Aaron Sorkin
  • Cast: Jessica Chastain, Idris Elba, Kevin Costner, Michael Cera, Chris O'Dowd, Samantha Isler, Rachel Skarsten, Graham Greene (II), Bill Camp, Claire Rankin, Jeremy Strong, Brian d'Arcy James, Madison McKinley, Jon Bass, Natalie Krill, Joe Keery
  • Genere: Biografico, colore
  • Durata: 140 minuti
  • Produzione: USA, 2017
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 19 aprile 2018

Molly’s Game Loca ita defMolly Bloom, sciatrice olimpica americana di fama mondiale decide di trasferirsi a Los Angeles e di iniziare una nuova vita. Da semplice cameriera riesce a organizzare un giro di poker clandestino che include nomi celebri di Hollywood, campioni dello sport, importanti uomini d’affari e infine, senza che ne fosse a conoscenza, personaggi della mafia russa. Il suo unico alleato quando viene scoperta dall’FBI è il suo avvocato Charlie Jaffey che si rende conto subito che la Bloom non è la stessa persona che la stampa ha fatto credere.

Molly’s Game: un gioco pericoloso

Il film "Molly’s Game" è basato sulle memorie Molly's Game: From Hollywood's Elite to Wall Street's Billionaire Boys Club, My High-Stakes Adventure in the World of Underground Poker scritto dalla protagonista Molly Bloom.

"Molly’s Game" è stato scritto e diretto da Aaron Sorkin alla sua prima opera da regista dopo aver firmato le sceneggiature di film come, “Codice d'onore” di Rob Reiner, “The Social Network” di David Fincher e “Steve Jobs” di Danny Boyle.

Nel ruolo della protagonista Molly Bloom troviamo l’attrice Jessica Chastain (“Zero Dark Thirty” di Kathryn Bigelow, “Interstellar” di Christopher Nolan), per interpretare invece il suo avvocato Charlie Jaffey è stato scelto Idris Elba (“Beasts of No Nation” di Cary Fukunaga, “La torre nera” di Nikolaj Arcel.

A completare il cast del film “Molly’s Game” ci saranno Kevin Costner nel ruolo di Larry Bloom e Michael Cera nel ruolo di Player X.

Nel febbraio del 2016 la Sony dopo aver acquistato i diritti per il film e scelto Aaron Sorkin come regista ha lasciato il progetto. A maggio dello stesso anno la STX Entertainment acquistò i diritti di distribuzione per gli Stati Uniti e la Cina.

Il film “Molly’s Game” è stato presentato in anteprima al Festival di Toronto ed ha ricevuto due nomination per i prossimi Golden Globe, come Miglior Sceneggiatura e Miglior Attrice.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *