Eco Del Cinema

La storia della Principessa Splendente – Recensione

Il ritorno di Isao Takahata in una fiaba di straordinaria bellezza

(Kaguya-Hime no Monogatari) Regia di: Isao Takahata – Cast: Tatsuya Nakadai, Shichinosuke Nakamura, Nobuko Miyamoto, Kengo Kora, Takaya Kamikawa – Genere: Animazione, colore, 137 minuti – Produzione: Giappone, 2013 – Distribuzione: Lucky Red – Data di uscita: 3 novembre 2014.


la-storia-della-principessa-splendenteIspirato a uno dei più popolari racconti giapponesi (“Taketori Monogatari, Il racconto di un tagliabambù”) “La storia della principessa splendente” narra di un contadino che, mentre tagliava del bambù, all’interno di uno dei fusti trova una piccola bambina, grande quanto un pollice. L’uomo, senza figli, la prende e la porta a casa da sua moglie, ed insieme decidono di allevarla come bambina propria. Ma crescendo, la piccola Kaguya si troverà a scoprire la sua vera identità, quella di non essere una persona qualunque ma una principessa…

Questo delicato e splendido racconto è il frutto di un lungo lavoro di gestazione da parte dei componenti del famoso Studio Ghibli, iniziato addirittura nel 2005, e segna il grande ritorno di Takahata alla regia dal suo ultimo film “Hōhokekyo tonari no Yamada-kun”, risalente al 1999.

Le immagini si muovono in maniera sottile e sinuosa, con sorprendenti balzi di velocità, capaci di catturare tutte le sfumature emotive della piccola principessa, che come una Heidi giapponese, viene strappata dagli adorati boschi e monti per crescere nella sontuosità silenziosa del nobile palazzo.

La sensazione di disegni a mano in movimento, ispirata alla tradizione pittorica nipponica, con molti tratti lasciati in maniera accennata e essenziale, lasciano posto alla straordinaria forza della narrazione, capace di arrivare dritta al cuore della principessa protagonista e dello spettatore che rimarrà da lei incantato.

Il ritmo della storia scorre tra immobilità e irrefrenabile spinta, in cui i tratti essenziali tracciati confezionano un prodotto d’arte di innegabile qualità, piccola perla dell’animazione in cui magia e arte si fondono dando vita ad una fiaba potentissima nella sua fragile sensibilità.

La storia della Principessa Splendente” è un racconto ricco di emozioni, delicato come il vento tra i ciliegi in fiore e forte come la determinazione e gioia di vivere di Kaguya nonostante le amarezze.

La pellicola sarà distribuita nelle sale cinematografiche dal 3 al 5 novembre 2014.

Miriam Reale

La storia della Principessa Splendente – Recensione

Articoli correlati

Condividi