Io sono l’amore (2010)

Io sono l'amore - Recensione: Luca Gaudagnino racconta con eleganza le ipocrisie e i tradimenti della classe borghese

Io sono l'amore attrici

Film la cui scrittura ha impegnato gli sceneggiatori per ben sette anni, "Io sono l’amore", non solo è stato presentato alla 66sima Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti e al Sundance Film Festival 2010, ma ha anche rappresentato l’Italia come Miglior Film Straniero ai Golden Globe e nella categoria Migliori Costumi ai premi Oscar del 2011.

Prodotto e interpretato da Tilda Swinton, "Io sono l’amore" vede al centro della propria storia la famiglia Recchi, impegnata a mandare avanti l’azienda di famiglia e il ruolo borghese che la società gli impone. Le convenzioni saranno infrante quando Emma, moglie di Tancredi, imprigionata in un matrimonio privo d’amore, e madre di tre figli, sarà totalmente conquistata dal cuoco Antonio.

Io sono l'amore: Tilda Swinton ancora una volta protagonista per Guadagnino

Protagonista di questa pellicola è l’alta borghesia con la sua facciata di eleganza e snobismo, al di là della quale si nascondono tradimenti e frustranti segreti. Il cibo, cucinato con arte da Antonio, scatena passioni, e si trasforma in metafora di desideri repressi. Ed è un linguaggio di simboli, dove l’ambiente circostante diventa protagonista, quello che utilizza Luca Guadagnino nel descrivere il passaggio della protagonista da una situazione di algida alterigia all’amore totalmente espresso.

Non c’è lieto fine e la tragedia non tarda ad arrivare come una sorta di punizione divina, a indicare che questa classe sociale, raccontata da Guadagnino con estrema eleganza, non è affatto assolta nella sua ipocrisia. Meravigliosa l’interpretazione di Tilda Swinton, già diretta dal regista in “The Protagonists” (1999) e nel documentario “Tilda Swinton: The Love Factory” (2002).

Massimiliano Ponzi

  • Regia: Luca Guadagnino
  • Cast: Tilda Swinton, Flavio Parenti, Edoardo Gabbriellini, Alba Rohrwacher, Pippo Delbono, Maria Paiato, Diane Fleri, Waris Ahluwalia, Gabriele Ferzetti, Marisa Berenson
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 120 minuti
  • Produzione: Italia, 2009
  • Distribuzione: Mikado
  • Data di uscita: 19 marzo 2010

Io sono l'amore locandina ufficiale"Io sono l'amore" mette in scena quel che una famiglia dell’alta borghesia industriale lombarda nasconde dietro gli agi e il benessere economico: una vita, in realtà, colma di ipocrisie. Della famiglia fanno parte i due coniugi Emma e Tancredi Recchi, sposati ma mai innamorati, e i loro tre figli, Elisabetta ed Edoardo, sognatori e sensibili come la madre, e Gianluca, tutto cinismo e concretezza come il padre. A turbare l’ “equilibrio” della famiglia è Antonio, un giovane cuoco di umili origini.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *