Il piccolo Nicolas e i suoi genitori – Recensione

Laurent Tirard porta al cinema un personaggio letterario, un bambino come tanti in lotta con il mondo degli adulti

(Le petit Nicolas) Regia: Laurent Tirard – Cast: Maxime Godart, Valérie Lemercier, Kad Mérad, Sandrine Kiberlain, François-Xavier Demaison, Michel Duchaussoy – Genere: Commedia, colore, 90 minuti – Produzione: Francia, 2009 – Distribuzione: Bim – Data di uscita: 2 aprile 2010.

ilpiccoloNicolaseisuoigenitoriLaurent Tirard con “Il piccolo Nicolas e i suoi genitori” porta sul grande schermo il personaggio di Nicolas, creato sessant’anni or sono dalla fantasia del grande René Goscinny (padre di Asterix) e di Jean-Jacques Sempé.

Il regista ha il merito di essere riuscito a trasferire nella trasposizione cinematografica la stessa magia dei racconti. Il film è una perfetta alchimia di più elementi: una sapiente regia, un eccellente copione (opera dello stesso Tirard e di Grégoire Vigneron), un ottimo cast, dove i bambini, alla prima esperienza davanti alla macchina da presa, hanno una naturalezza nel recitare che rende la visione godibilissima, e, infine, una bella fotografia.

Già dalle prime sequenze ci si immerge completamente nel mondo di Nicolas, nelle sue problematiche scolastiche e familiari è facile ritrovare i piccoli e grandi drammi che ciascuno di noi ha vissuto nell’infanzia. Tutto però è narrato in modo divertente e ironico, anche se non mancano nella storia quelle cattiverie che solo i bambini di quest’età sono capaci di fare.

L’ambientazione retrò anni Cinquanta, in verità, simboleggia una realtà priva di una collocazione storica vera e propria, bensì rappresentativa di un lasso temporale, quello dell’infanzia, comune a tutti. Anche per questo i racconti di Goscinny e Sempé sono così longevi.

Il film, adatto ad un pubblico di ogni età, ha come espediente narrativo, attorno al quale ruotano tutte le vicende, la paura da parte di un bambino che per anni è stato figlio unico, avendo per sé tutte le attenzioni dei genitori, nell’affrontare l’arrivo di un fratellino, che sembra levare a chi è già presente il trono regale in cui si è posizionato. Il mondo degli adulti è altrettanto affannato, anche se i problemi sono diversi, e vengono spesso affrontati in modo infantile.

Valérie Lemercier e Kad Merad, entrambi vincitori di César per altri ruoli, interpretano perfettamente i genitori di Nicolas. Tra equivoci, compiti e monellerie, la pellicola scorre veloce, regalando divertimento e vero relax.

Maria Grazia Bosu

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *