Hitchcock – Recensione

La vita del maestro della suspense ai tempi di “Psycho”. Vizi, virtù e vita coniugale di uno dei più grandi registi del secolo scorso

Regia: Sacha Gervasi – Cast: Anthony Hopkins, Helen Mirren, Scarlett Johansson, James D’Arcy, Jessica Biel, Michael Stuhlbarg, Toni Collette, Michael Wincott, Danny Huston, Kurtwood Smith, Ralph Macchio, Richard Portnow – Genere: Biografico, colore, 98 minuti – Produzione: USA, 2013 – Data di uscita: 4 Aprile 2013.

hitchcock_posterSe tra moglie e marito non si può mettere il dito, ci si può mettere in alternativa un film? Nel caso in cui il marito sia Alfred Hitchcock, la risposta sarà affermativa.

È il 1959, Hitchchock sta ancora assaporando il successo di “Intrigo Internazionale”, quando viene rapito dalla lettura del romanzo di Robert Bloch dal titolo “Psycho”. Sarà il suo prossimo lungometraggio, costi quel che costi. La Paramount si rifiuta di produrre un film tanto violento, ma il regista non demorde e mette mano alle proprie finanze pur di realizzare quello che sarà il suo più grande successo.

Sacha Gervasi attraverso questo film biografico organizza un viaggio nei meandri di un rapporto coniugale tra un uomo molto speciale e una moglie premurosa. E così ci lasciamo affascinare non solo dall’indiscutibile genio di Hitchchock ma anche dalla guida vigile della moglie Alma, che prende per mano il maestro della suspense fino all’uscita del film.

La curiosità di capire cosa si cela dietro le quinte viene appagata dalla descrizione di gelosie vere o immotivate, complicità, simpatiche nevrosi, battibecchi che nascono dall’interazione tra Alfred e Alma e che abbiamo il sottile piacere di scoprire come riescano a essere tradotte in una pellicola di successo.

Aneddoti e retroscena vengono dati in pasto allo spettatore che se ne nutre quasi con avidità. Com’è stata girata la scena della doccia? E chi effettivamente sferrava i fendenti più famosi della storia del cinema? Le risposte ci sono e Gervasi punta, forse un po’ troppo furbescamente, sul desiderio dello spettatore di vedere quello che in un film non si vede.

Il cast è stellare: Anthony Hopkins, Helen Mirren, Scarlett Johansson. Ci si aspetterebbe la “solita” interpretazione mastodontica di Hopkins. In realtà convince molto più la bravissima Mirren piuttosto che l’attore inglese ingolfato da un trucco troppo pesante che sbiadisce la sua mimica facciale e lo rende spesso impacciato nei movimenti con il risultato di fornire un’interpretazione, a volte, quasi caricaturale.

Insomma, con le dovute proporzioni, forse siamo al cospetto della risposta americana all’italico programma televisivo “la valigia dei sogni”.

Riccardo Muzi

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *