Fuori Controllo – Recensione

Fuori Controllo – Recensione

Un padre che vuole vendicare la morte della figlia, interpretato da un arrugginito Mel Gibson

(Edge Of Darkness) Regia: Martin Campbell – Cast: Mel Gibson, Ray Winstone, Danny Huston, Bojana Novakovic, Shawn Roberts – Genere: Thriller, colore, 116 minuti – Produzione: USA, 2009 – Distribuzione: O1 Distribution. Data di uscita: 19 marzo 2010.

fuori-controllo“Fuori controllo” è la rabbia di un padre a cui uccidono la figlia davanti agli occhi, “Fuori controllo” è la sua totale dedizione nel cercare di capirne il perché. Mel Gibson interpreta il detective Tommy Craven che, andando al di là delle apparenti motivazioni dell’omicidio (tutti pensano, infatti, che il vero bersaglio sia lui), scopre la doppia vita della figlia Emma (Bojana Novakovic) dalle profonde implicazioni politiche.

La ricerca di Craven – inspiegabilmente solitaria – per comprendere le ragioni della morte della figlia si trasforma in un’odissea dall’esito inaspettato. Non è certo una sceneggiatura originale e nuova quella diretta da Martin Campbell (“007 Goldeneye”, “La maschera di Zorro”); il cinema americano è pieno di attori che spesso hanno interpretato padri che devono a tutti i costi vendicare l’assassinio della figlia, anche se “Fuori controllo” ha qualche colpo di scena originale ed il finale non è del tutto scontato.

Il film si basa su una miniserie inglese, “Edge of Darkness” (1985), vincitrice ai BAFTA Awards, che ha conquistato una nazione, all’epoca in preda a tensioni interne e internazionali. Negli anni ‘80 la minaccia nucleare era una realtà non troppo ipotetica ed è per questo che la miniserie ha avuto un così grande successo.

“Fuori controllo” vede come protagonista, dopo sette anni, un invecchiato Mel Gibson e, anche se non è una delle sue prove migliori, l’attore dà spessore all’intera pellicola. Interessante la trasformazione, del tutto interiore, che il personaggio subisce lungo la storia, da pacato e tranquillo poliziotto della Boston Police a spietato assassino che combatte contro chi avrebbe dovuto proteggerlo ed aiutarlo. Nei panni del cattivo troviamo il convincente Danny Huston.

Domenica Quartuccio

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.