Fuga da Reuma Park

Fuga da Reuma Park – Recensione: Aldo , Giovanni e Giacomo celebrano i 25 anni di carriera

Con “Fuga da Reuma Park” il famoso trio comico torna sul grande schermo per omaggiare se stesso, o meglio la sua venticinquennale carriera, in cui si sono divisi tra tv, teatro e cinema.
A conclusione di un anno che li ha visti in giro per l’Italia e per la prima volta anche all’estero, con uno spettacolo teatrale in cui proponevano i loro ‘pezzi forti’, “The Best of Aldo Giovanno e Giacomo – Live 2016”, nonché autori di un libro, “Tre uomini e una vita”, in cui con ironia raccontano loro stessi, sbarcano sul grande schermo con una storia surreale che li vede proiettati in un futuro lontano, in cui sono vecchi e smarriti, lontani dalle luci dei riflettori.

Il loro ritrovarsi nella singolare casa di riposo ‘Reuma Park’, allestita in un vecchio parco giochi milanese in disuso, dove la festa natalizia è allietata dalla visione di un vecchio spettacolo che li vede protagonisti (in vero sono le riprese del loro ultimo tour), sarà l’occasione per sognare ancora una vita da ‘anziani liberi’ e per proporre al pubblico i loro tanti riuscitissimi personaggi.

Fuga da Reuma Park: un ripasso divertente della carriera del longevo trio

Così la rocambolesca giornata dei tre vecchietti sarà densa di incontri e scontri coi personaggi che li hanno resi famosi, riportando in auge tante gag, per la gioia dei fan.

Aldo, Giovanni e Giacomo hanno avuto una bella idea per questo speciale compleanno della loro carriera, riscoprendo quel cinema fatto di siparietti e battute che ha tanto divertito i loro ammiratori.

E’ un’autocelebrazione ben riuscita che riporta ai mitici anni della collaborazione con la  ‘Gialappa’s’ e ai tour teatrali, riservando uno spazietto a tutti, persino alla mai dimenticata ‘gamba’ del loro primo lungometraggio.

"Fuga da Reuma Park" scorre veloce tra sorrisi e risate, e se non manca la presenza della brava Silvana Fallisi, nella vita consorte di Aldo Baglio, qui la severissima infermiera-secondina Ludmilla, si sente la nostalgia di Marina Massironi, per la quale sembra esser stata effettuata una sorta di ‘danmnatio memoriae’.

Da segnalare la simpatica partecipazione di Salvatore Ficarra e Valentino Picone.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Morgan Bertacca
  • Cast: Aldo Baglio, Giovanni Storti, Silvana Fallisi, Salvatore Ficarra, Valentino Picone
  • Genere: Commedia, colore
  • Produzione: Italia, 2016
  • Distribuzione: Medusa
  • Data di uscita: 15 Dicembre, 2016

Fuga da Reuma Park"Fuga da Reuma Park" è il nuovissimo film del trio comico di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Non ci troviamo sulla Terra così come la conosciamo oggi, ma in un pianeta dove tutto può accadere.

Giacomo è in sedia a rotelle, attaccato ad una flebo di Barbera e gira tenendo in mano una pistola giocattolo, Giovanni ha la memoria che non è il massimo e parla con i piccioni (anche se non ha perso la passione per le infermiere).

Aldo viene abbandonato dai figli ( interpretati da Ficarra e Picone) proprio la mattina di Natale. Si ritrovano tutti lì, al Reuma Park,  ormai inattivo dove svolge la propria attività di infermiera l'energica Ludmilla, un'infermiera russa taglia XXL.

Durante la notte di Natale, mentre a Reuma Park si fa festa con ospiti a sorpresa, musica, tombolata e panettone, il trio decide di mettere in atto la fuga a suon di petardi. Giacomo ha un sogno, Giovanni ha una barca e Aldo ha il solito travolgente entusiasmo: tutto può accadere sul pianeta Aldo, Giovanni e Giacomo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *