Florence

Florence – Recensione: una commedia deliziosa basata su una storia vera

Florence

"Florence" di Stephen Frears porta sul grande schermo la storia della cantante americana Florence Foster Jenkins, artista e mecenate della vita musicale newyorkese, concentrandosi sugli ultimi mesi di vita della sorprendente donna che morì nel 1944, in pieno conflitto bellico.

Convinta di avere una bellissima voce si esibiva in pubblico, e grazie all’inventiva del marito inglese, che si adoperava in ogni modo per proteggerla, furono sempre evitati sberleffi e derisioni. La faccenda sfuggi di mano anche al devoto consorte quando la donna, preoccupata per i soldati, allo scopo di dare loro un po’ di distrazione, organizzò un concerto al Carnagie Hall, regalando migliaia di biglietti alle associazioni di reduci.

Nicholas Martin, autore della sceneggiatura, sentì casualmente su YouTube un pezzo della Jenkins, ed incuriosito fece delle ricerche sulla vita della donna, tanto affascinante e particolare da portarlo a scrivere su di lei per un film. I dialoghi frizzanti scritti da Martin, e i toni leggiadri scelti da Frears, fanno del film una commedia fresca e divertente, che sa raggiungere anche il cuore di chi guarda.

Florence: eccellente la Streep e divertente Simon Helberg

A prestare volto, cuore e anima alla cantante una Meryl Streep in stato di grazia, che ad ogni interpretazione riesce a superare se stessa, lasciando lo spettatore sbigottito per la sua bravura. Si ride a crepapelle nelle scene in cui la donna prende lezioni di canto davanti all’esterrefatto pianista che l’accompagna, Cosme McMoon, al secolo Simon Helberg, talmente bravo che da solo vale il prezzo del biglietto.

L’attore in molte scene recita solo col volto, con una capacità mimica davvero speciale, che porta lo spettatore a risate incontenibili. Bravo Hugh Grant nei panni di St. Clair Bayfield, il marito della Jenkins, proprio dai suoi copiosi diari si conoscono tanti dettagli sulla vita della donna e il grande amore che lo legava a lei, nonostante vivessero una matrimonio non proprio convenzionale.

Florence: un film ben fatto su una donna speciale

“Florence” è un film tenero, che porta ad un’immediata empatia con questa donna che ha dimostrato la sua tempra, superando tante difficoltà che la vita le ha riservato, ma al contempo fragile e bisognosa di affetto. Ci piace citare alcune sue parole: “La gente può dire che non so cantare, ma nessuno potrà mai dire che non ho cantato”.

Il film è stato girato in Gran Bretagna, a Liverpool , non essendo possibile trovare a New York scorci credibili che riportassero all’epoca, mentre le scene relative ai concerti più importanti sono state girate a Londra, all'Hammersmith Apollo e al Park Lane Hotel. Belle le ambientazioni, belli i costumi e le ricostruzioni degli arredi, tutto credibile, un vero tuffo nel passato.

Lo consigliamo a tutti perché il divertimento è assicurato e perché si ha l’opportunità di conoscere la storia di questa donna davvero speciale.

Maria Grazia Bosu

  • Titolo originale: Florence Foster Jenkins
  • Regia: Stephen Frears
  • Cast: Rebecca Ferguson, Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Neve Gachev,Nina Arianda, John Kavanagh, Dilyana Bouklieva, David Haig, Josh Oconnor,Christian McKay, Mark Arnold
  • Genere: Biografico, colore
  • Durata: 110 minuti
  • Produzione: Gran Bretagna 2016
  • Distribuzione: Lucky Red
  • Data di uscita: 22 Dicembre 2016

Florence"Florence" è un film del regista inglese Stephen Frears.

L'opera è incentrata sulla storia vera di Florence Foster Jenkins, una ricca ereditiera ed esponente dell'alta società di New York che aspirò alla carriera di grande cantante d'opera. Nonostante la donna non fosse particolarmente dotata, Il suo Manager, Clair Bayfield, cercò di proteggere sempre Foster Jenkins dalla triste verità, ovvero, che la sua voce suscitasse nel pubblico non ammirazione ma ilarità.

Il fim racconterà la storia di Florence fino al 1944, anno in cui tenne un concerto dove riuscì a vendere tremila biglietti al Carnegie Hall.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *