Festival di Berlino 2019: premiata la sceneggiatura di Saviano

Tra i vincitori del Festival di Berlino 2019, emerge il film “La paranza dei bambini” per la Migliore Sceneggiatura che segna un grande traguardo per il cinema italiano. La sceneggiatura è firmata oltre che
da Roberto Saviano anche da Maurizio Braucci e Claudio Giovannesi, il regista.

Festival di Berlino 2019: tutti i vincitori

La Paranza dei Bambini Festival di Berlino 2019

Si aggiudica il premio più prestigioso del Festival di Berlino 2019 il regista Nadav Lapid che ottiene l’Orso d’Oro per il Miglior Film, con il lungometraggio “Synonymes”, la drammatica storia di un giovane israeliano in fuga a Parigi per ritrovare se stesso. Il Gran Premio della Giuria è stato consegnato a François Ozon, che, con “Grâce à Dieu” approfondisce la storia vera di un prete pedofilo vissuto in Francia alla fine degli anni Ottanta.

Vittoria al femminile per la Miglior Regia

L’Orso d’Argento è stato vinto dalla tedesca Angela Schanelec con la pellicola “I Was at Home, But”, sul percorso introspettivo di una madre che ritrova il figlio dopo una fuga adolescenziale.

La giurista Juliette Binoche consegna i premi per il Migliore Attore e la Migliore Attrice a Wang Jingchun e Yong Mei, per l’interpretazione nel film “So Long, My Son” di Wang Xiaoshuai.

Per la sezione Documentario vince Suhaib Gasmelbari con il film “Talking About Trees”, mentre il Miglior  Cortometraggio è “Umbra”, nato dalla collaborazione registica di Florian Fischer e Johannes Krell.

Anche il Premio Alfred Bauer viene consegnato a una donna, la regista Nora Fingscheidt per il film drammatico “Sistemsprenger”.

Il Premio per il Miglior Contributo Artistico se lo aggiudica Rasmus Videbæk con “Out Staling Horses” e il Premio della Giuria Ecumenica, Teona Strugar Mitevska con “God exists, her name is Petrunija”.

 

Festival di Berlino 2019: ecco i vincitori

Competition

  • The Kindness of Strangers di Lone Scherfig
  • A Tale of Three Sisters di Emin Alper
  • Grâce à Dieu di Francois Ozon
  • Elisa & Marcela di Isabel Coixet
  • Ghost Town Anthology di Denis Cote
  • God Exists, Her Name is Petrunya di Teona Strugar Mitevska
  • I Was at Home, But di Angela Schanelec
  • Mr. Jones di Agnieszka Holland
  • Ondog di Wang Quan’an
  • One Second di Zhang Yimou
  • Out Stealing Horses di Hans Petter Moland
  • La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi
  • So Long, My Son di Wang Xiaoshuai
  • Synonyms di Nadav Lapid
  • System Crasher di Nora Fingscheidt
  • The Ground beneath My Feet di Marie Kreutzer
  • The Golden Glove di Fatih Akin

 

Barbara Sebastiani

18/02/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *