Festa del Cinema di Roma 2019: programma del 19 ottobre

La Festa del Cinema di Roma 2019 propone svariati film per la Selezione Ufficiale della terza giornata, tra i quali “Mystify: Michael Hutchence”, pellicola biografica di Richard Lowenstein; “Downton Abbey” di Michael Engler, “The Farewell – Una bugia buona”, di Lulu Wang; “1982”, di Oualid Mouaness; “Military Wives”, di Peter Cattaneo e “Vrba”, di Milcho Manchevski.

Festa del Cinema di Roma 2019: una ricca Selezione Ufficiale

downton abbey film

Downton Abbey

Si comincia alle 17:00 al Teatro Studio G.B. con la proiezione di “Mystify: Michael Hutchence”, del regista Richard Lowenstein. Lowenstein era stato collaboratore e amico di Hutchence, il leader della band INXS, e nella pellicola si ripropone di raccontare la vita del musicista, morto in condizioni misteriose nel 1997.

Alle 19:30 in Sala Sinopoli è il turno dell’attesissimo “Downton Abbey”, diretto da Michael Engler. Il sequel della celebre serie TV segue le vicende della nobile famiglia dei Crowley e dei loro dipendenti, riprendendo i fili di una trama che sembrava essersi conclusa dopo il finale della sesta stagione e convolando verso un corale happy ending.

“The Farewell – Una bugia buona” è una pellicola tragicomica di Lulu Wang. Una famiglia cinese scopre che alla loro amata nonna non resta più molto da vivere ormai e tra tutti si instaura il desiderio di regalarle un’ultima soddisfazione prima della morte: un matrimonio. L’appuntamento è alle 20:00 in Sala Petrassi.

1982”, del regista Oualid Mouaness, è in programma per le 21:30 al Teatro Studio G.B. Il film narra l’invasione del Libano da parte di Israele attraverso il punto di vista di un bambino, l’undicenne Wissam. Per Wissam la cosa più importante è dichiararsi alla compagna di scuola Joanna, mentre i professori attorno a lui sono dilaniati da differenze ideologiche e radicate paure.

Alle 22:00 in Sala Sinopoli viene proiettato “Military Wives”, commedia di Peter Cattaneo incentrata sul caso mediatico che scoppia attorno a un gruppo di donne (mogli di militari) al fronte in Afghanistan, le quali decidono di formare un coro.

Vrba”, diretto da Milcho Manchevski, segue tre storie di genitori parallele e accomunate da scelte travagliate. La prima è la vicenda di una coppia nella Macedonia medievale: i due non riescono ad avere figli e una donna si offre di aiutarli, a patto che le venga concesso il loro primogenito. La vicenda poi si sposta al presente, seguendo Ronda e suo marito. I due sono riusciti a concepire ma uno dei due bambini è destinato a nascere deforme. La sorella di Ronda, poi, è alle prese con un figlio intelligentissimo ma muto. L’appuntamento è alle 22:30 in Sala Petrassi.

I film di Alice nella Città

can you keep a secret pellicola

Can You Keep a Secret?

In Sala R. Fioretta alle 19:00 viene proiettato “Can You Keep a Secret?”, di Elise Duran. Il film tratta di Emma, la quale crede di stare per morire a causa di un incidente. Per questo motivo la donna decide di rivelare tutti i suoi più reconditi segreti a un uomo che crede essere un perfetto sconosciuto, ma che si rivela invece essere l’amministratore delegato per la ditta in cui Emma lavora.

Sempre in Sala R. Fioretta, alle 21:00, va in scena “Cleo”. La pellicola di Eva Cools segue la vicenda drammatica della giovane Cleo dal momento della perdita dei genitori. La protagonista e il fratello vanno a vivere dalla nonna, ma Cleo è in piena fase di ribellione adolescenziale e cerca un rapporto con un uomo di dodici anni più vecchio di lei, Leos.

La volta buona”, diretto da Vincenzo Marra, è in programmazione in Sala Alice alle 18:30. Protagonisti della pellicola sono Bartolomeo, un sessantenne solo che ha perso soldi e affetti per colpa del vizio del gioco ma che ancora cerca di trovare una nuova promessa del calcio, e Pablito, un ragazzo proveniente dall’Uruguay, dove è stato notato grazie al suo incredibile talento.

Zombi Child”, del regista Bertrand Bonello, colloca la tradizione haitiana e la figura dello zombie in una precisa allegoria politica. Il film è diviso tra l’Haiti del 1962, dove un uomo torna in vita dopo aver lavorato nelle terribili piantagioni, e la Parigi contemporanea, dove una quindicenne haitiana, Narcisse, convive con un segreto di famiglia. L’appuntamento è in Sala Alice alle 22:30

Da segnalare sono gli Incontri Ravvicinati con i celebri registi Ron Howard, alle 15:30 in Sala Sinopoli, e Kore-eda Hirokazu, alle 19:30 al Teatro Studio G.B.

Per consultare il programma completo: Festa del Cinema 2019 – Programma.

Gaia Sicolo

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *