Ewan McGregor nei panni di Danny Torrance di “Shining”

Sembra proprio che la Warner Bros abbia scelto l’attore scozzese Ewan McGregor per interpretare la versione adulta di Danny Torrance nel sequel del famosissimo “Shining”, che si intitolerà “Doctor Sleep” tratto al romanzo di Stephen King.

Ewan McGregor per “Doctor Sleep” sequel di “Shining”

Ewan McGregor shining

Ewan McGregor nonostante sia molto richiesto, dopo le sue ultime interpretazioni di successo nella serie tv “Fargo” e nel film “Trainspotting 2” non ha saputo rifiutare questo ruolo così ambito, propostogli dalla Warner Bros.

“Doctor Sleep” vede un Danny Torrance ormai adulto, con problemi legati all’alcol, che decide di utilizzare i suoi particolari “doni” sovrannaturali (la luccicanza, in inglese  ‘the Shining’) per aiutare, nella zona in cui abita, le persone ricoverate in un ospizio a passare a miglior vita in maniera serena.

Tutto sembra cambiare quando incontrerà una ragazza con i suoi stessi poteri paranormali. Infatti Danny dovrà salvarla da un gruppo di persone uguali a loro due, che la vogliono sacrificare per aumentare la propria ‘luccicanza’, risucchiando quella della giovane in punto di morte.

Dietro la macchina da presa per “Doctor Sleep”, che si preannuncia assolutamente intrigante nella trama, è stato scelto Mike Flanagan, molto famoso nel “mondo “ Netflix, per aver diretto “Il gioco di Gerald”, tratto – come “Shining” e “Doctor Sleep” – da un altro romanzo di Stephen King. Quest’ultimo, tra l’altro si è dimostrato entusiasta per la scelta di Ewan McGregor da parte della Warner Bros.

Sicuramente non sarà un’impresa facile realizzare un sequel all’altezza, dato che il paragone con “Shining”, uno dei film più contorti e studiati di Kubrick, sarà inevitabile.

“Shining”, un vero e proprio capolavoro, costò nel 1980 ben 19 milioni di dollari e ne incassò, solo nel suolo americano, 43.

Riuscirà anche “Doctor Sleep” a entrare nella storia del cinema ed essere ricordato come uno degli horror più amati?

Rebecca Sparello

14/06/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *