Dove bisogna stare (2018)

  • Regia: Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli
  • Cast: Jessica Cosenza, Lorena Fornasier, Georgia Borderi, Elena Pozzallo
  • Genere: Documentario, colore
  • Durata: 98 minuti
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: ZaLab
  • Data di uscita: 17 gennaio 2019

 

Dove bisogna stare poster"Dove bisogna stare" è un documentario diretto da Daniele Guaglianone e Stefano Collizzolli che segue il lavoro di quattro donne italiane, impegnate, come volontarie, nell'accoglienza dei migranti.

Lorena è una pensionata di Pordenone, che offre il proprio aiuto ai pakistani nascosti in rifugi provvisori; Elena, in un paese vicino della Val di Susa, ha messo a disposizione la propria casa a un ragazzo che ha attraversato la frontiera a piedi nudi sotto la neve; Jessica dà assistenza insieme ad altri nel centro sociale Rialzo di Cosenza; Elena, a Como, aiuta gli immigrati cercando per loro ospitalità e fornendogli informazioni pratiche.

Dove bisogna stare: tanti interrogativi che mettono in crisi

"Dove bisogna stare" affronta il tema delle migrazioni attraverso il punto di vista di chi è costretto ad andarsene dal proprio paese e, a volte, vede nell'Italia solo una tappa per un'altra destinazione. Il documentario mette in evidenza tutte le problematiche con cui hanno a che fare le persone che hanno bisogno di asilo (assistenza medica, pratiche burocratiche, approccio a una lingua diversa), di cui spesso si occupano - nel totale silenzio mediatico - proprio i volontari.

Il lavoro di Daniele Guaglianone e Stefano Collizzolli non trova risposta a un dramma di difficile soluzione, anzi lascia nelle menti dello spettatore domande che mettono in crisi.

Il lavoro, diviso in dodici capitoli intitolati alle parole di chi è parte in causa, è stato presentato Fuori Concorso in TFF Doc al Torino Film Festival 2018.

Dove bisogna stare: i registi

Tra i lavori più importanti di Daniele Gauglianone meritano menzione "I nostri anni" del 2000, in concorso al Torino Film Festival 2000 e nella Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2001; "Ruggine" del 2011 con Valerio Mastandrea, presentato alle Giornate degli Autori della 68ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia; e "La mia classe" del 2013, sempre con Valerio Mastandrea, anch'esso presentato alle Giornate degli Autori della 70ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia

Stefano Collizzolli è dottore di ricerca in sociologia della comunicazione presso l’Università di Padova e autore di cinema documentario, oltre a essere socio fondatore dell’associazione ZaLab.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *