Doomsday – Recensione

Neil Marshall propone un action movie classico, pieno di colpi di scena e di corse contro il tempo, ambientato in Inghilterra

Regia: Neil Marshall – Cast: Rhona Mitra, Bob Hoskins, Adrian Lester, Malcom McDowell, Alexander Siddig, David O’Hara, Emma Cleasby, Vernon Willemse, Jeremy Crutchley – Genere: Azione, Fantascienza, colore, 105 minuti – Produzione: Gran Bretagna, 2008 – Distribuzione: Medusa Film – Data di uscita: 29 agosto 2008.

doomsdayQuando il pericoloso virus Reaper si diffonde in Scozia milioni di persone vengono infettate, ne muoiono a migliaia e la popolazione viene messa in quarantena al fine di assicurare la sopravvivenza del resto dell’umanità.

Venticinque anni dopo una nuova epidemia delle stesso virus riappare a Londra: il governo si rende conto di aver sbagliato i piani in passato e decide di spedire con urgenza in Scozia una squadra di ricercatori e soldati guidati da Eden Sinclair (Rhona Mitra), per studiare Reaper e tentare di trovare una possibile cura.

Neil Marshall scrive e dirige la sua terza pellicola, dopo la buona accoglienza del pubblico a “Dog Soldiers” e a “The Descent”. Anche “Doomsday” è ambientato in terra britannica come i due precedenti e, come loro, offre un ottimo mix di azione ed emozione. Altra analogia è la presenza di Simon Bowles, che disegnò le scenografie dei primi due lavori, vincendo anche numerosi premi negli Stati Uniti.

A differenza del passato, tuttavia, Marshall sceglie questa volta di non usare effetti speciali spettacolari ma di girare veramente le scene più movimentate, ricorrendo agli stuntmen più che alle tecnologie digitali. Forse è per questo motivo che “Doomsday” ricorda i film d’azione degli anni ’80 come “Mad Max” o “Fuga da New York”, ai quali lo stesso regista e sceneggiatore ammette di essersi ispirato.

Ciò farà di “Doomsday” una pellicola apprezzata dai cultori degli action movies alla Carpenter o alla Miller e da tutti quelli un po’ annoiati dagli effetti speciali.

Ilaria Capacci

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *