Disaster Movie – Recensione

“Disaster Movie”: un disastroso tentativo di parodia americana alla “Scary Movie”

Regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer – Cast: Matt Lanter, Vanessa Minnillo, G-Thang, Kim Kardashian, Carmen Electra, Crista Flanagan, Nicole Parker, Ike Barinholtz, Tad Hilgenbrink – Genere: Commedia, colore, 90 minuti – Produzione: USA, 2008 – Distribuzione: Eagle Pictures – Data di uscita: 10 ottobre 2008.

disaster-movieNon sono molti i titoli dei film che riescono a rendere realmente l’idea di come sia il contenuto, ma in questo caso la scelta è azzeccata: ci troviamo di fronte ad un vero e proprio disastro cinematografico.

“Scary Movie”, il primo della lunga lista, aveva indubbiamente alla base un’idea carina e divertente, con una buona attrattiva sul pubblico e che, essendo ancora “vergine”, poteva reggere la presenza nelle sale.

Questo ennesimo capitolo della saga dei film tematici e demenziali, tuttavia, non riesce a fornire allo spettatore annoiato un motivo per l’esistenza del girato. Cifre astronomiche di budget, set da capogiro, grandi star di richiamo, scomodate per prendere parte a questa catastrofe del grande schermo, che non fa altro che riproporre per due lunghissime, noiosissime ore, il peggio del peggio della produzione USA dell’ultimo anno e mezzo, in un minestrone senza sale, che vorrebbe divertire ma strappa solo sbadigli (e il sonno di numerosi critici in sala).

Da “Juno” a Amy Whinehouse, passando per “High School Musical” e “Una notte al museo”, con intermezzi di star del wrestling e starlette della musica trash americana: nulla vi verrà risparmiato, fino all’ultimo secondo, nemmeno nei lunghissimi titoli di coda, che propongono gli errori durante le riprese… e vi fanno rendere conto che, quindi, le scene montate sono davvero, disastrosamente, le migliori ottenute.

Claudia Resta

Related posts

1 Comment

  1. Francino

    Povera Amy… Aveva una vita sregolata, si m’a perché tutto il mondo la deve pigliare per il culo… Amy sei grande non ascoltare quei cretini

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *