Ciliegine – Recensione

Esordio alla regia convincente quello di Laura Morante, che offre al pubblico una commedia brillante e ben recitata

Regia: Laura Morante – Cast: Laura Morante, Pascal Elbé, Ennio Fantastichini, Isabelle Carré, Samir Guesmi – Genere: Drammatico, colore, 85 minuti – Produzione: Francia, 2012 – Distribuzione: Bolero – Data di uscita: 13 aprile 2012.

Laura Morcilieginelocante presta il volto ad Amanda, protagonista femminile del film, una donna che nonostante le occasioni che la vita le offre, non riesce a costruire un rapporto sereno ed appagante con l’altro sesso, ossessionata costantemente dal timore che l’amato di turno possa farla soffrire.

Galeotta fu una ciliegina che il suo compagno mangia avidamente dalla torta con la quale festeggiano la loro relazione, il gesto superficiale ed egoista fa scappare Amanda, più che mai convinta dell’inadeguatezza maschile.

Fortunatamente la vita riserva sempre delle sorprese così, grazie anche all’affetto di un’amica, non è proprio detto che per Amanda il futuro riservi una vita da single.

L’attrice italiana, per la prima volta dietro alla macchina da presa, porta sullo schermo una pellicola spumeggiante e divertente, soprattutto nella prima parte, mostrando grande sensibilità ed una notevole padronanza del mezzo registico. Il ritmo è sempre elevato, nonostante qualche pasticcio nella seconda parte, dove i numerosi colpi di scena appaiono a volte forzati.

Il film è ben scritto e ben recitato, e la location parigina arricchisce la vicenda amorosa, dando al racconto quella romanticheria tutta francese che non guasta.

Nonostante l’androfobia imperante nella finzione scenica, la Morante si è circondata in questo esordio dagli “uomini della sua vita”: fa parte del cast Georges Claisse, padre della seconda figlia, ha scritto la sceneggiatura a quattro mani assieme a Daniele Costantini, padre della prima figlia, e l’attuale marito, Francesco Giammatteo, è coproduttore della pellicola.

Brava Laura, scrittrice, regista e interprete sempre all’altezza.

Daniele Battistoni

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *