Bastille Day – Il colpo del secolo

"Bastille Day - Il colpo del secolo" - Recensione: un film d'azione ironico e convincente

Bastille Day - Il colpo del secolo

Nell'ampio panorama dei film d'azione è facile imbattersi in pellicole prevedibili, banali e poco accattivanti, per cui si sceglie di vedere questo tipo di film sempre con un certo timore di andare incontro ad una delusione. "Bastille Day - Il colpo del secolo" è invece una scelta azzeccata, perchè riesce a sollevarsi facilmente sopra il livello dell'azione spicciola, quello pieno di cliché e battute da quarta elementare.

La trama è semplice e nulla di eccezionalmente originale, ma riesce nonostante questo a portare a segno un buon colpo di scena; la sceneggiatura è ironica e, anche qui, seppure non ci sia da gridare al miracolo, abbastanza simpatica da strappare sorrisi e coinvolgere lo spettatore nella storia. L'azione è mirata e diretta, concentrata quasi completamente su Idris Elba, poliziotto della CIA con tendenze violente che non aspettano affatto a manifestarsi e dotato di un'esperienza e un'intuito che salvano il film da scene poco credibili in cui il primo sgallettato di passaggio riesce a mettere nel sacco un agente con anni di addestramento.

Bastille Day - Il colpo del secolo: la dimostrazione che ci può essere coerenza anche in un film d'azione

Il vero punto di forza della pellicola è la coerenza: i due protagonisti sono un ladro (Richard Madden, che non riesce del tutto a scrollarsi di dosso il personaggio di Robb Stark) e un agente della CIA (Idris Elba) ed entrambi sono dotati di certe abilità specifiche. Fortunatamente nel corso del film nessuno dei due acquisisce miracolosamente capacità mai possedute prima: il ladro non sa combattere e infatti quando ci prova prende solo schiaffi, l'agente non è in grado di essere furtivo e invisibile e infatti deve risolvere sempre tutto a pugni in faccia; insomma, c'è coerenza e c'è equilibrio e nessuno sfoggia abilità nelle arti marziali che non dovrebbe possedere.

Nel complesso "Bastille Day - Il colpo del secolo" è un ottimo film, ironico al punto giusto, recitato decentemente, scritto e girato bene: un'ottima ora e mezza di spensierato intrattenimento.

Valeria Brunori

  • Titolo originale: Bastille Day
  • Regia: James Watkins
  • Cast: Idris Elba, Richard Madden, Kelly Reilly, Charlotte Lebon, Anatol Yusef, Alexander Cooper, José Garcia, Karl Farrer, Eriq Ebouaney, Jorge Leon Martinez, Daniel Westwood, Max Cavenham, Tony Paul West
  • Genere: Azione , colore
  • Durata: 92 minuti
  • Produzione: USA, 2016
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Data di uscita: 13 Luglio 2016

Bastille Day - Il colpo del secoloAlla vigilia dell'anniversario della Presa della Bastiglia, Zoe (Charlotte Le Bon), giovane donna francese, intende far scoppiare una bomba a Parigi. Quando un borseggiatore americano, Michael (Richard Madden), ruba la borsa e la fa esplodere inconsapevolmente in un'affollata fermata della metropolitana, diventa subito il primo sospettato.

L'agente della CIA Sean (Idris Elba), da poco tornato dalla guerra in Medio Oriente, è determinato a trovare Michael e a metterlo sotto custodia prima delle autorità francesi. Una volta catturato il malvivente, però, Sean si accorge della sua innocenza e si rende conto che Michael è l’unico collegamento con il vero colpevole. I due si ritrovano quindi a far coppia per contrastare i piani di una pericolosa organizzazione criminale.

Dopo gli attacchi terroristici che hanno coinvolto la città di Parigi, la tensione è alta nella capitale francese e i funzionari del governo stanno valutando se cancellare o meno la festa nazionale, il “Bastille Day”. In realtà i disordini causati non sono altro che un diversivo, un preciso piano per mettere in atto “il colpo del secolo”, cioè, rapinare la Banca Nazionale Francese.

"Bastille Day – Il colpo del secolo" è un film di James Watkins, che nel 2012 ha diretto “The Woman in Black”, con l’attore Daniel Radcliffe nei panni del protagonista.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *