Ballerina

Ballerina - Recensione: non solo Disney

Ballerina (foto film)

Sembra quasi incredibile ormai che possano arrivare nelle sale dei film d'animazione non realizzati da mamma Disney (il che include la Pixar) o dalla Dreamworks; eppure ecco "Ballerina", un ambizioso progetto francese pronto a dimostrare, nella trama e nella produzione, che non bisogna mai rinunciare ai propri sogni.
La storia è quella che tutti i genitori vogliono raccontare ai propri bambini: Félicie è un'orfanella con il sogno di ballare che scappa a Parigi insieme al suo migliore amico, Victor, nella speranza di realizzare questo grande desiderio facendosi ammettere all'Accademia del Teatro Dell'Opera. Nella sua determinazione e passione, Félicie riuscirà a superare gli ostacoli e realizzare il suo sogno.

"Ballerina" in questo senso si incastra perfettamente nel filone Disney 'Tu sogna e spera fermamente... e il sogno realtà diverrà' che da anni ci accompagna. L'unica differenza con la grande casa d'animazione? Il budget, ovviamente, decisamente più ridotto e che si trasmette in una qualità un po' inferiore dell'animazione, cosa d'altronde inevitabile ma non particolarmente penalizzante.

Ballerina: cliché ma non troppo

Si tratta di un film d'animazione che non cerca di posizionarsi al di fuori del 'classico', anzi, "Ballerina" riprende tutti i personaggi che ci si aspetta di trovare in una favola: la protagonista buona e allegra, l'amico divertente e inseparabile, un 'principe' bello e sciocco, una matrigna cattiva che usa la figlia per contrastare la protagonista e una 'madrina' che invece la aiuta a raggiungere il proprio sogno. Non si può certo dire che "Ballerina" sia una ricerca verso il diverso e l'inaspettato, ma più un omaggio alle favole che costituiscono il mondo dei bambini.

Nonostante la sua prevedibilità "Ballerina" è una pellicola piacevole, con un umorismo piuttosto riuscito e quella tenerezza intrinseca che non può non coinvolgere; peccato per il doppiaggio italiano, piuttosto scadente, specialmente Eleonora Abbagnato (Odette, la donna che insegna a Félicie a ballare) che trasmette le stesse emozioni di un muro in cemento armato.

Valeria Brunori

  • Regia: Eric Summer, Éric Warin
  • Cast: Elle Fanning, Dane DeHaan, Carly Rae Jepsen, Shoshana Sperling, Maddie Ziegler, Emanuela Ionica, Alex Polidori, Eleonora Abbagnato, Francesco Prando, Federico Russo, Sabrina Ferilli
  • Genere: Animazione, Colore
  • Durata: 89 minuti
  • Produzione: Francia, Canada, 2016
  • Distribuzione: Videa - CDE
  • Data di uscita: 16 Febbraio 2017

ballerina (locandina)Il primo film d'animazione diretto da  Eric Summer e Éric Warin è ambientato nella Francia del 1884. Félicie è una giovane adolescente piena di sogni e ambizioni il cui più grande desiderio è quello di poter danzare al Teatro Dell'Opera di Parigi.

Tuttavia non ha una famiglia che la sostenga alle spalle ed è costretta a vivere in un orfanotrofio.

Un giorno lei, insieme al suo amico Corentin, decide di pianificare una fuga per poter andare a Parigi, nella speranza di poter finalmente realizzare i propri sogni.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *