10 cose di noi (2008)

10 cose di noi: una giornata fuori dal comune per la strana coppia Freeman – Vega

10 cose di noi recensione

A volte un incontro può cambiarti la vita. È questo il senso, oltre che il “sottotitolo”, di “10 cose di noi”, la commedia dolce amara interpretata e prodotta da Morgan Freeman, al quale si affianca perfettamente una Paz Vega all’apice del suo splendore e della sua bravura.

Il film racconta una storia semplice: l’incontro di due sconosciuti, provenienti da mondi completamente diversi, che nell’arco di una giornata compieranno insieme un viaggio che cambierà per sempre le loro vite. Lui, attore in declino, non lavora da anni e rifiuta le pur poche scritture che gli vengono proposte. Lei, cassiera di un supermercato di un sobborgo sperduto di Los Angeles, sogna di volare via dalla mediocrità che la sua vita le impone.

10 cose di noi: non una storia d'amore ma d'amicizia

L’esuberanza di lui e la caparbietà di lei si fonderanno in una giornata ai limiti del divertente in cui entrambi capiranno cosa è davvero importante e, soprattutto, impareranno a dare valore a ciò che possiedono. L’essenza dell’incontro tra queste due anime, che intrecciano le loro vite per un giorno e poi mai più, è racchiusa nel personaggio interpretato da Morgan Freeman che non ha un nome. Per tutto il film si parla di lui come dell’attore, o semplicemente “lui”, a voler sottolineare come non sia importante chi si incontra nella propria vita, quanto la maniera di mettere a frutto le esperienze che ci derivano dalle persone che ci passano accanto.

Che si tratti di interpretare ruoli complicati o personaggi brillanti, il premio Oscar Morgan Freeman continua a dare prova della sua bravura, riuscendo a rendere brillante un personaggio che forse, nelle mani di un altro interprete, sarebbe potuto risultare “patetico”. Peccato invece che la bravura di Paz Vega sia sfruttata sempre per lo stesso ruolo: la ragazza di origini ispaniche con problemi economici e familiari alla ricerca di riscatto sociale. Sebbene l’interpretazione della Vega costituisca un’altra perla in questa commedia che, con la sua freschezza, fa passare un’oretta e mezza rilassata e spensierata.

Daria Ciotti

  • Titolo originale: 10 Items or Less
  • Regia: Brad Silberling
  • Cast: Morgan Freeman, Paz Vega, Jonah Hill, Alexandra Berardi, Bobby Cannavale, Anne Dudek, Jennifer Echols, Leonardo Nam, Scott Norris, Kumar Pallana
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 82 minuti
  • Produzione: USA, 2006
  • Distribuzione: DNC Entertainment
  • Data di uscita: 18 Aprile 2008

10 cose di noi posterIn "10 cose di noi" il premio Oscar Morgan Freeman interpreta un attore hollywoodiano in declino, che dopo tre anni di completa inattività ha l’opportunità di riscattarsi grazie ad un film low budget indipendente.

Ancora scettico, indeciso se accettare o meno, si reca nella location adibita a set, un supermercato nei sobborghi di Los Angeles, per osservarne la realtà. Qui viene colpito dal forte carattere latino di una cassiera (Paz Vega) a capo della cassa veloce, quella adibita ai clienti con un massimo di dieci pezzi (da cui il titolo originale del film, “10 items or less”).

'Lui', questo l’appellativo di Freeman nel corso dell’intera pellicola, intende stravolgere la vita di lei, insegnandole portamento, recitazione e i trucchi del mestiere che la rendono una credibile protagonista della sua vita e delle scene.

10 cose di noi: una commedia sul riscatto grazie all'amicizia

Brad Silberling dirige una brillante commedia basata sulla vita e le sue scelte, spesso forzate a causa di problemi economici o esigenze personali che affossano sogni e aspirazioni dell’essere umano. È così che Scarlett/Paz Vega inizierà un percorso di riscatto sociale da una vita insoddisfacente, composta di fatiche, sacrifici e un marito che non si fa scrupoli a bistrattarla e tradirla. D’altro canto, 'Lui' avrà la possibilità di riabituarsi alla vita di tutti i giorni, dimessi gli abiti di star internazionale.

Morgan Freeman è il produttore esecutivo di "10 cose di noi", progetto poco ambizioso visto il basso costo, ma che riesce ad ottenere un successo tale da essere trasposto in una serie TV dall’omonimo titolo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *