Bangkok Dangerous – Il codice dell’assassino – Recensione

Cambiare è possibile… grazie a Bangkok

(Bangkok Dangerous) Regia: Oxide e Danny Pang – Cast: Nicolas Cage, Charlie Young, Shahkrit Yamnarm, Nirattisai Kaljaruek, Panward Hemmanee, Dom Hetrakul, Namngen Boonnark – Genere: Azione, colore, 100 minuti – Produzione: USA, 2008 – Distribuzione: Eagle Pictures – Data di uscita: 29 gennaio 2010.

bangkok_dangerousI fratelli Pang firmano nuovamente la regia di “Bangkok Dangerous”, versione in inglese dell’omonima pellicola in tailandese girata nel 1999. Il film narra la storia di Joe, un mercenario killer senza scrupoli che da anni vive in completa solitudine.

Arrivato a Bangkok per una missione, si ritrova ben presto a fare da mentore ad un ragazzo al suo servizio e si innamora di una giovane farmacista, contravvenendo così al suo ‘codice’, ovvero non intrattenere alcun tipo di relazione personale. I registi Oxide e Danny Pang (“The Eye”, 2001) dipingono un ritratto esplosivo del mondo della criminalità di Bangkok, caratterizzato da luci al neon e da una grande dose di violenza.

Nonostante il buon montaggio e il ritmo incalzante, la storia non brilla certo per originalità, il finale si intuisce relativamente presto,ma rimane, comunque, la gran bella interpretazione di Nicolas Cage nei panni del protagonista Joe, che scopre dentro di sé tratti di umanità e sentimenti che non credeva di avere. Il rapporto con Kong (Shahkrit Yamnarm) diventa da subito importante per lui, si tratta di una relazione simile a quella tra un insegnante e il suo studente, ma che alla fine si trasforma in un’amicizia.

La più intrigante protagonista del film è comunque la Thailandia. La città e la gente di Bangkok sono la ragione per cui l’assassino Joe capisce che la vita che ha condotto fino ad allora non è quella che vuole e decide di cambiarla radicalmente. Il messaggio insito nel film è che cambiare è possibile, la redenzione e la possibilità di una seconda occasione trasformano il protagonista da criminale ad eroe.

Domenica Quartuccio

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *