Game of Thrones: Gli Estranei e la loro creazione

 “Oh piccolo figlio dell’estate, cosa sai tu della paura vera?
La paura viene con l’inverno, quando la neve cade e si ammucchia fino a dieci metri.
E’ figlia della lunga notte…
Quando gli Estranei camminano nelle foreste”
La vecchia Nan

Game of Thrones: la nascita degli Estranei

Estranei

Secondo la leggenda il Continente di Westernos, migliaia di anni fa, fu preda, per un lunghissimo tempo, di un inverno gelido e privo di qualsiasi tipo di luce: la “Lunga Notte”.
Durante questo periodo si formò un esercito di non morti, creature demoniache chiamate “Gli Estranei” che dichiararono guerra ai vivi.

Da qui si scatenò una battaglia furiosa che portò gli umani a sconfiggere gli Estranei e a respingerli fino ai territori sconosciuti dell’estremo nord.
Inoltre, per scongiurare una nuova invasione, venne creata la “Barriera”, una gigantesca fortificazione di ghiaccio e pietra altra più di 200 metri, che divideva il Continente conosciuto da tutto ciò che si trovava a “Nord della Barriera”.

Questo avamposto divenne la casa dei “Guardiani della Notte” una confraternita votata alla difesa degli uomini, formata sia da volontari che da ladri, banditi e stupratori che, posti di fronte alla scelta se morire o passare la loro vita sulla “Barriera”, avevano scelto la seconda via.

Trono di Spade – gli Estranei: E ora?

Per millenni nessuna ha più visto gli Estranei tanto che questi divennero un mito e una favola che le Setti raccontavano ai loro protetti.

In realtà oscuri segreti si nascondono al di là della Barriera, gli Estranei sembrano essere tornati, pronti per una nuova marcia verso Occidente.

Sta a Jon Snow cercare di salvare la situazione… dopo aver combattuto contro il capo degli Estranei, essere tornato in vita dopo esser stato ucciso dai suo confratelli, dovrà trovare dei nuovi alleati per prepararsi a un ultimo e definitivo scontro contro queste creature.

Trono di Spade – gli Estranei: Making off

Marco Marchetti

20/01/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *