Festival di Cannes 2017: il programma del 18 Maggio

Molti sono i film di registi nascenti che verranno proiettati durante questa giornata del Festival di Cannes 2017. Tra i titoli di punta: per la sezione Fuori Concorso “Blade of the Immortal”, diretto da Takashi Miike, per Special Screenings “Sea Sorrow” di Vanessa Redgrave e per Quinzaine des Réalisateurs il film di Claire Denis, “Un Beau Soleil Inteérieur”.

Festival di Cannes 2017: in Concorso “Loveless” e “Wonderstruck – La ragazza delle meraviglie”

Festival di Cannes 2017 Wonderstruck

Wonderstruck – La ragazza delle meraviglie

Nella sezione dei film in Concorso di questo giovedì 18 maggio si possono trovare soprattutto titoli dalle trame drammatiche, pronte a conquistare il cuore dello spettatore.

Non è la prima volta che un romanzo di Brian Selznick viene adattato per il grande schermo. Infatti già in passato abbiamo potuto assistere alle vicende di “Hugo Cabret”, grazie alla regia di Martin Scorsese. Questa volta a prendere le direttive per la trasposizione cinematografica di uno dei suoi romanzi è il regista, sceneggiatore e produttore, Todd Haynes, che dirige, infatti, “Wonderstruck – La ragazza delle meraviglie”, basato sul romanzo “La stanza delle meraviglie”, storia di due bambini sordi. Il film è ambientato in due epoche diverse, 1927 e 1977, e, nonostante la distanza temporale, le vicende dei due protagonisti saranno legate tra loro.

Un altro film in gara, per questa giornata, è “Loveless” del regista russo Andrey Zvyagintsev, che mette in scena la vita di una coppia divorziata alle prese con la scomparsa del figlio dodicenne.

Festival di Cannes 2017: per la sezione Un Certain Regard, la proiezione di “Barbara” e “Western”

Festival di Cannes 2017 film

“Barbara” di Mathieu Amalric

Un Certain Regard, la sezione che ha sempre selezionato film che possano rappresentare il rinnovo nell’esprimere la cinematografia in modo originale propone il film diretto dal regista e attore Mathieu Amalric. “Barbara”, sulla biografia di un’attrice e cantautrice, icona francese degli anni Sessanta.

Altra pellicola che fa la sua prima apparizione in questa categoria è “Western”, film diretto da Valeska Grisebach, che vinse già il premio FIPRESCI con “Mein Stern” al Festival di Toronto. Del film, che si è aggiudicato un posto nella sezione Un Certain Regard, ne sono il fiore all’occhiello il pregiudizio, la diffidenza e le differenze culturali, temi molto affrontati nella nostra realtà contemporanea.

Festival di Cannes 2017: nella sezione Semain de la Critique il film italiano “Sicilian Ghost Story”

Sicilian Ghost Story al Festival di Cannes 2017

Sicilian Ghost Story

In questa 70esima edizione del Festival di Cannes concorrono con “Sicilian Ghost Story”, che aprirà la Semain de la Critique, Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, già vincitori di entrambi i premi nella sezione Semain de la Critique, Grand Prix e Prix Révélation, partecipando al Festival di Cannes 2013 con il film “Salvo”. Co-scritto e co-diretto, entrato in produzione nell’Ottobre 2016, “Sicilian Ghost Story” ha già vinto un premio al Sundace Film Festival 2016.

“Sicilian Ghost Story” è un film prodotto dalla Indigo Film e dalla Cristalli Pics e narra la vicenda di una ragazzina di tredici anni, Luna, innamorata di Giuseppe, figlio di un boss della mafia, che è scomparso e di cui nessuno sembra importarsene. Spetterà proprio alla ragazzina spezzare il velo di silenzio che avvolge questa vicenda.

In questa sezione troviamo anche un film diretto dalla regista cilena, Marcela Said, che partecipò anche lei all’edizione del Festival di Cannes del 2013 con “The Summer of Flying Fish”, e il 18 Maggio ci propone “Los Perros”, film che ci farà immergere nella borghesia dopo il periodo della dittatura Pinochet.

Programma completo del Festival di Cannes 2017

Alessio Camperlingo

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *