WandaVision: Kevin Feige parla della nuova miniserie Marvel per Disney+

WandaVision: Kevin Feige parla della nuova miniserie Marvel per Disney+

Durante una recente intervista ai microfoni di Deadline, Kevin Feige, ha parlato ampiamente del futuro dell’MCU e in particolar modo della miniserie “WandaVison” in arrivo su Disney +.

Kevin Feige  parla a Deadline

"WandaVision" presto su Disney+

 Kevin Feige, produttore cinematografico statunitense e presidente dei Marvel Studios, ha parlato ampiamente del futuro dell’MCU e in particolar modo della miniserie “WandaVision” in arrivo su Disney+.

Non è passato molto tempo da quando la Disney Lucasfilm ha cercato di emulare una strategia di spinoff della Marvel con i suoi film di “Guerre Stellari”. Purtroppo, la cosa si è interrotta dopo i lugubri risultati di “Solo: A Star Wars Story“.

Durante l’intervista è stato confermato che “WandaVision” , miniserie televisiva statunitense,  basata sugli omonimi personaggi della Marvel Comics, Wanda Maximoff e Visione arriverà in streaming su Disney +.

Sfruttare un franchise popolare in contemporanea tra televisione e cinema non è una novità, anche se non è una scienza perfetta, ma  questo nuovo mix tra i film della Marvel e le serie in streaming potrebbe benissimo essere il prossimo grande passo per uscire dalla pandemia.

“C’è qualche preoccupazione riguardo all’eccessiva espansione dell’MCU in streaming, che avrà un impatto sui film al botteghino?” ha domandato Deadline.

Kevin Feige  ha risposto con testuali parole:

“Beh, non è gratis. E non è dissimile dalle preoccupazioni che ho avuto nei miei primi anni alla Marvel. Poiché i diritti Marvel sono stati separati tra più studi, ci sarebbero più film Marvel all’anno. C’è stato un anno in cui ce n’erano tre in un’estate. La domanda era: “Wow, come durerà? Come sopravvivrà? E la mia risposta allora è stata: finché sono diversi, finché sono unici e alcuni dei personaggi possono incrociarsi e il logo Marvel è in prima linea. Se sono storie uniche e interessanti, questo non passa di moda. Trovare qualcosa di interessante e unico da guardare a casa, e alla fine tornare al cinema è il modo in cui fuggiamo, è il modo in cui impariamo, è il modo in cui cresciamo. Il nostro lavoro di narratori è quello di utilizzare questo formato e raccontare storie interessanti e diverse, che si basano su 80 anni di stupefacente narrativa del fumetto Marvel e che possono attingere a tutti i diversi generi. Una sitcom in bianco e nero di mezz’ora è molto diversa da qualsiasi cosa abbiamo fatto prima. Si dà il caso che sia interpretata da due Vendicatori e che abbia il logo Marvel, ma è del tutto unica e questo è ciò su cui avevamo lavorato per Disney+ e per i lungometraggi della fase 4, fino a quando non abbiamo finalizzato Endgame”.

“Wandavision” una miniserie all’avanguardia

WandaVision

Elisabeth Olsen, Paul Bettany e Teyonah Parris  saranno i protagonisti di “WandaVision” serie tv, in arrivo in esclusiva su Disney+ a partire dal 15 gennaio 2021.

WandaVision” è stata definita una miniserie all’avanguardia e con un approccio satirico molto diverso rispetto a quello di tutti gli alti film.

Proprio per questo è stato chiesto a Feige e ai creatori della Marvel  se secondo loro i fan li seguiranno in questa nuova avventura.

“Penso che mettiamo sempre in discussione le cose, ma non lasciamo che la paura ci guidi nelle nostre scelte. Quindi, credo che ci sia un sano equilibrio da qualche parte. Fin dall’inizio dei Marvel Studios, abbiamo sempre detto di non voler fare un solo tipo di film. Quando Iron Man ha funzionato, la prima cosa che abbiamo annunciato è stato un film sulla Seconda Guerra Mondiale (Capitan America) e un film sugli alieni di Dio Norreno (Thor), e poi un film di squadra (Vendicatori). Quindi cerchiamo sempre di prendere il successo o la buona volontà che ci arriva, e di utilizzarlo per espandersi e diventare Guardiani della Galassia, Pantera Nera e Capitan Meraviglia. E WandaVision è stata solo una versione estrema di tutto questo e lo fa in un modo che avrà risposte e prenderà la confusione, o la stranezza o la natura avanguardistica di esso e comincerà a mettere nel pezzo, come ogni episodio viene svelato di settimana in settimana. Ma siamo sempre stati premiati per aver fatto grandi passi avanti e non per ripeterci necessariamente. E avevamo una grande fiducia in quei due attori che interpretavano quei due personaggi e che potevano assolutamente farcela” ha dichiarato Faige.

Erika Zagari

11/01/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *