“The Conjuring 3” ufficialmente rimandato al 2021

La Warner Bros ha reso nota la notizia dello slittamento dell’uscita di “The Conjuring 3” direttamente a giugno del prossimo anno.

The Conjuring 3: a settembre 2020 a giugno 2021, sarà una giusta attesa ?

The Conjuring 3

La release USA di ” The Conjuring – Per ordine del diavolo“, terzo capitolo della saga interpretata da Patrick Wilson e Vera Farmiga è stata ufficialmente posticipata. Il nuovo capitolo vedrà alla regia Michael Chaves, che aveva precedentemente diretto l’horror sovrannaturale “La Llorona – Le lacrime del male” , mentre la sceneggiatura sarà a cura di David Leslie Johnson, co-sceneggiatore di “The Conjuring – Il Caso Enfield”.

“The Conjuring – Per ordine del diavolo” rivela una storia agghiacciante di terrore, omicidio e malvagità sconosciuta che ha scioccato persino gli investigatori paranormali della vita reale Ed e Lorraine Warren. Uno dei casi più sensazionali dai loro file, inizia con una lotta per l’anima di un giovane ragazzo, quindi li porta oltre qualsiasi cosa abbiano mai visto prima, per contrassegnare la prima volta nella storia degli Stati Uniti che un sospetto omicida avrebbe usato la possessione demoniaca come difesa per il suo caso, di fronte alla legge.”
Nel cast oltre a Wilson e Farmiga vedremo Ruairi O’Connor, Sarah Catherine Hook e Julian Hilliard.

La mossa a sorpresa di Warner Bros

Sono state settimane drammatiche e disseminate di incertezza queste che hanno portano alla decisione generata dal caos del reinvio indefinito dell’attesissimo “Tenet”.

Ennesimo posticipo di una lunga lista, “The Conjuring – Per ordine del diavolo” è stato annunciato da in una nota di Toby Emmerich, attuale presidente della Major:

“I nostri obiettivi durante tutto questo processo sono stati quelli di assicurare le più alte probabilità di successo per i nostri film e allo stesso tempo di essere pronti a sostenere i nostri partner cinematografici con nuovi contenuti non appena potranno riaprire in sicurezza. Siamo grati per il sostegno che abbiamo ricevuto dagli esercenti e rimaniamo fermi nel nostro impegno per la distribuzione globale in contemporanea. Sfortunatamente, il virus continua a proliferare facendoci rivalutare le nostre date di uscita”.

Ormai è imminente il reinvio dell’intero calendario Warner, un “disastro annunciato” che potrebbe portare non solo allo sfinimento di migliaia di fans, ma anche ad una distribuzione postuma fallimentare per il rientro delle spese di produzione. Potrebbe una pianificazione frammentata e non unica, distinta per paese e condizioni epidemiologiche, salvare il cinema?

Chiaretta Migliani Cavina

21/07/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *