Netflix e il sequel di “Atomica Bionda” con Charlize Theron

Nel 2017 usciva nelle sale il lungometraggio”Atomica Bionda” con Charlize Theron e nonostante i risultati deludenti al botteghino, oggi l’attrice torna a parlarne per un progetto futuro con Netflix.

Netflix e il ritorno dell’esplosiva Lorraine Broughton

Netflix Scena film Atomica Bionda

Come si apprende dalle parole della bionda star, durante il set del blockbuster estivo “The Old Guard”, “Abbiamo proposto a Netflix l’idea e Scott Stuber (capo delle produzioni originali) ha mostrato un sincero interesse per il progetto. Ne abbiamo parlato ampiamente con lui e stiamo scrivendo la sceneggiatura proprio adesso. Quel personaggio è stato caratterizzato in modo che non rivelasse molto di se stessa. Per questo penso che ci sia molto potenziale in questa storia. La sfida è dura, ma siamo molto entusiasti”.

“Atomica Bionda” era diretto da David Leitch, di cui ricordiamo “John Wick” e “Deadpool 2“, e ruotava sul personaggio della spia del MI6 Lorraine Broughton, inviata a Berlino in piena Guerra Fredda per recuperare un prezioso dossier nomi e missioni di tutti gli agenti in azione.

Un thriller serrato e dalle tinte dark tratto dal fumetto “The Coldest City” scritto da Antony Johnston e illustrato da Sam Hart.

Nella pellicola recitavano anche John Goodman e James McAvoy, quest’ultimo nel ruolo di un ufficiale governativo David Percival, prezioso alleato di Lorraine.

Una sceneggiatura in fase di sviluppo

Vista la recente pandemia da coronavirus e i problemi che ha causato anche all’industria cinematografica, non vi è alcuna certezza in merito al seguito di “Atomica Bionda” ma ci sono ottime probabilità.
Incerto anche il nome del regista,visti gli impegni di David Leitch con l’action con Brad Pitt “Bullet Train” e l’adattamento di “The Division”, di cui però non si hanno notizie da circa un anno.

Tra gli ultimi lavori di Charlize Theron ricordiamo “Bombshell – La voce dello scandalo“, dove ha recitato accanto a Nicole Kidman e Margot Robbie.

Chiaretta Migliani Cavina

13/07/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *