Clint Eastwood regista e attore in “Cry Macho” per la Warner Bros

Secondo quanto riportato da Deadline sembrerebbe che Clint Eastwood, l’iconico regista, stia per dirigere e interpretare “Cry Macho” per la Warner Bros. Pur non sapendo quando inizieranno e termineranno le riprese alcune fonti asseriscono che Clint Eastwood sia già alla ricerca della location per le riprese.

Clint Eastwood ex star del rodeo

Clint Eastwood

Secondo alcuni addetti ai lavori, conoscendo le tempistiche di ripresa dell’iconico regista, il film potrebbe uscire nelle nostre sale cinematografiche anche quest’inverno, sempre che la pandemia da coronavirus non induca a nuove chiusure delle sale cinematografiche.
“Cry Macho” è stato scritto da Malpaso. N. Richard, che si occuperà anche dell’adattamento cinematografico con Nick Shenk, prodotto da Al Ruddy ,Jessica Meier e Clint Eastwood.

In “Cry Macho” ambientato nel 1978, Eastwood, attore protagonista, interpreterà un’ex star del rodeo e allevatore di cavalli che si troverà ad affrontare una delle sfide più grandi della sua vita, ovvero quella di riportare dal Messico al Texas il figlio del suo ex capo, tenuto in ostaggio dalla madre alcolizzata.

Durante il viaggio di ritorno il protagonista, Clint Eastwood, acquisendo uno stato di redenzione insegna al ragazzo cosa significa essere un brav’uomo.

Il New York Times, ha descritto “Cry Macho” come una storia con una forte morale, dove ci sono due personaggi che durante il loro viaggio di ritorno si aiutano a vicenda nei momenti più difficili.

Gli ultimi lavori del regista

Nei diversi lungometraggi da lui diretti, Eastwood, preferiva rimanere dietro le telecamere piuttosto che svolgere il ruolo sia di regista che d’attore; solo negli ultimi anni l’abbiamo potuto vedere in entrambe le vesti come per esempio in “Il corriere – The Mule” nel 2018.

Tra le ultime fatiche di Clint Eastwood in veste di regista ricordiamo “Richard Jewell” realizzato nel 2019 e incentrato sulla storia di una guardia di sicurezza che, dopo aver limitato i danni causati dall’esplosione di una bomba durante un concerto, venne accusato ingiustamente di essere l’attentatore.

Erika Zagari

05/10/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *